Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Sfrutta un cucciolo per chiedere l'elemosina, intervengono le Guardie Zoofile

Insieme al personale della polizia Municipale hanno sequestrato il quattrozampe utilizzato per impietosire i passanti e chiedere del denaro

Controlli per il contrasto all’accattonaggio con lo sfruttamento di animali da parte delle Guardie Zoofile Fare Ambiente di Rimini che, in collaborazione con personale dell’Ufficio ambiente della Polizia Locale, hanno sequestrato un cucciolo di cane e sanzionato il clochard che lo utilizzava per impietosire i passanti e chiedere l'elemosina. Come sottolineano le Guardie Zoofile, dietro questa pratica si celano ipotesi di maltrattamento, malnutrizione o detenzione incompatibile dell’animale rispetto alle proprie caratteristiche etologiche. I cani sono infatti legati a corde, privi di acqua e cibo, costretti a stazionare per lunghe ore sull’asfalto in luoghi caldi e malsani, sottoposti a forte stress ed esposti al passaggio di numerose persone. Gli animali, nella maggior parte dei casi cani giovani di piccola taglia o cuccioli, sono sofferenti per le condizioni ambientali in cui sono esposti ed utilizzati per suscitare pietà nei passanti. Pertanto, il consiglio pratico, è quello di contattare le Forze dell’ordine competenti per territorio e di evitare di offrire denaro a persone dedite all’accattonaggio.

Polizia Locale Accattonaggio-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfrutta un cucciolo per chiedere l'elemosina, intervengono le Guardie Zoofile

RiminiToday è in caricamento