menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgominata banda di topi d'appartamento, recuperata refurtiva per 15mila euro

Arrestati dai carabinieri due malviventi di nazionalità albanese, secondo l'accusa hanno saccheggiato numerosa abitazioni tra Rimini e Misano Adriatico. Nel loro covo ritrovati monili, orologi e altro materiale di valore

Si è conclusa con l'arresto, eseguito nel pomeriggio di sabato, la carriera di due topi d'appartamento di nazionalità albanese ammanettati dai carabinieri di Misano Adriatico. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti dell'Arma i due, di 27 e 30 anni già noti alle forze dell'ordine, hanno messo a segno numerosi colpi nelle abitazioni tra Rimini e Misano. A smascherare i malviventi sono stati una serie di pedinamenti da parte dei carabinieri che, una volta acquisiti gli elementi necessari all'indagine, hanno effettuato una perquisizione nell'appartamento dei due stranieri. Questa ha permesso rinvenire un grande quantitativo di refurtiva tra cui monili, orologi e altro materiale di bigiotteria dal valore complessivo di circa 15mila euro. Sono quindi scattate le manette ai polsi dei due uomini con l'accusa di ricettazione mentre, per il 30enne, si è aggiunto anche il reato di false generalità a pubblico ufficiale e veniva sottoposto ad una misura cautelare in carcere emessa dal tribunale di Modena per evasione: lo stesso, infatti, si trovava in stato di latitanza. La refurtiva è stata già in parte riconsegnata alle vittime e ha permesso di scoprire tre furti avvenuti a Misano il giorno 15 febbraio. Nella giornata di lunedì il giudice del Tribunale di Rimini, dopo aver verificato gli elementi presentati dai carabinieri, ha convalidato l'arresto degli albanesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento