Cronaca

Si alza la tensione sul futuro del "Fellini": Il Consorzio annuncia battaglia legale

Una lettera "riservata" ai vertici di Enac per esprimere i molti dubbi su AirRiminum, vincitrice del bando di assegnazione temporanea dell'aeroporto

Una lettera "riservata" ai vertici di Enac per esprimere i molti dubbi su AirRiminum, vincitrice del bando di assegnazione temporanea dell'aeroporto Fellini di Rimini, e sulla gara in generale. Con la concreta speranza di vedere invalidato il risultato. Il Consorzio di sviluppo dell'aeroporto internazionale Rimini-San Marino non ha ancora abbandonato l'idea di gestire lo scalo. Dopo avere presentato istanza di accesso agli atti, scriverà infatti all'Enac, forte dei molti misteri che avvolgono ancora la questione. E' emerso, sottolinea il Consorzio in una nota, "il tentativo del gruppo politico-affaristico che ha causato il fallimento di Aeradria e la chiusura dell'aeroporto, di impadronirsi della struttura senza competenze nè referenze, ricorrendo all'alleanza con un gruppo di personaggi al di sotto di ogni sospetto".

Inoltre secondo quanto risulta al consorzio, l'offerta presentata da Airiminum "già in sede di apertura delle buste nella sede Enac di Roma il 18 luglio scorso, risultava priva di una copertura fidejussoria valida": mancavano "documenti essenziali", come la firma di "una delle parti" e "l'attestato di sopralluogo, obbligatorio, che sembra sia stato effettuato il giorno stesso di scadenza del bando di gara da Riccardo Fabbri, capo di gabinetto della Provincia da oltre dieci anni". Dunque, conclude la nota, gli operatori interessati alla ripresa dell'attività dell'aeroporto e gli "irriducibili tifosi della cordata per ora vincente", farebbero meglio ad evitare "profezie di veloce riapertura"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si alza la tensione sul futuro del "Fellini": Il Consorzio annuncia battaglia legale

RiminiToday è in caricamento