Si aprono le porte del carcere dei "Casetti" per l'autore di tre rapine

Arrestato dai carabinieri di Rimini, il macedone era già sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

Nella mattinata di martedì i carabinieri di Rimini hanno arrestato un cittadino macedone 23enne colpevole di tre rapine messe a segno, in città, nel 2016. Il malvivente, già sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, è stato condannato a 2 anni e 10 mesi di reclusione, oltre a un'ammenda di 2mila euro. Per lo straniero, dopo le pratiche di rito in caserma, si sono aperte le porte del carcere riminese dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento