Si avvicina il processo per i tre minori della banda di Guerlin Butungu

Il procuratore per i minorenni di Bologna Silvia Marzocchi attende l'ultimo interrogatorio su un un'aggressione ad una coppia milanese del 12 agosto

Si avvicina il processo per i tre minori accusati in concorso con Guerlin Butungu, congolese di 20 anni, delle violenze sessuali della notte del 25 agosto a Miramare di Rimini. Il procuratore per i minorenni di Bologna Silvia Marzocchi, infatti, attende l'ultimo interrogatorio su un un'aggressione ad una coppia milanese del 12 agosto, fatto precedente a quelli per cui furono fermati i componenti del gruppo. Poi chiederà il giudizio immediato, rito che prevede di saltare l'udienza preliminare, quando la pubblica accusa ritiene di aver acquisito l'evidenza della prova. I due fratelli marocchini di 15 e 17 anni e un nigeriano di 16 rispondono, assieme a Butungu, degli stupri di una turista polacca e di una prostituta trans peruviana, aggredite vicino alla spiaggia riminese. Il congolese è ritenuto il capobanda e il suo processo è già in corso a Rimini, davanti al tribunale ordinario.

L'orrore del duplice stupro di Miramare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento