Si è spento don Elio Piccari, amico e stretto collaboratore di don Oreste

Il sacerdote, che avrebbe compiuto 83 anni, aveva fondato la parrocchia della Grotta Rossa ed è stato tra i primi animatori della Papa Giovanni XXIII

Nella notte tra martedì e mercoledì, è morto don Elio Piccari. Nato ad Auditore (in provincia di Pesaro-Urbino ma parrocchia della Diocesi di Rimini) il 27 marzo 1937, è stato ordinato sacerdote il 9 luglio 1961, per imposizione delle mani del Vescovo Emilio Biancheri. Cappellano a Sant’Arcangelo di Romagna, nel 1965 è stato inviato dal Vescovo in qualità di cappellano a Miramare. Diceva messa in barca, alle 3 del mattino, con i giovani. Nel 1967 viene inviato come Parroco a Pian Di Castello e ad due altre parrocchie: Ripamassana e Torricella. Con don Oreste Benzi ha vissuto una lunghissima amicizia, condividendo anche scelte pastorali ed esperienze: la “creazione” della parrocchia riminese della Grotta Rossa (La Resurrezione, 1968, insieme a don Romano Migani e a don Sisto Ceccarini), la direzione spirituale di tanti giovani, i campeggi, la nascita della comunità Papa Giovanni XXIII. Fu don Elio ad animare il primo campo con gli handicappati a Canazei nel settembre 1968. Con don Oreste ha sempre vissuto in parrocchia, e dal “prete dalla tonaca lisa” ha preso il testimone della Grotta Rossa nel 2000. Al raggiungimento dei 75 anni, a sua volta nel 2002 don Elio l’ha “ceduta” all’attuale parroco don Renzo Gradara, con il quale ha continuato a collaborare. Le esequie saranno celebrate in forma privata giovedì 26 marzo alle ore 15.30 nel cimitero di S. Aquilina. Don Elio sarà ricordato anche nella messa celebrata da don Renzo Gradara nella parrocchia della Grotta Rossa (a porte chiuse) alle ore 17.30 di giovedì, venerdì e sabato 28 marzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Umile, gioioso e fedele collaboratore che ha costruito la Comunità Papa Giovanni all'ombra di don Oreste Benzi. Don Elio Piccari è stato un giullare di Dio che ha insegnato a tanti disabili e a generazioni di ragazzi la bellezza della preghiera, il senso di appartenenza alla Chiesa e la concreta attenzione per gli ultimi e gli ammalati". E' quanto dichiara Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, alla notizia della morte di don Elio Piccari. "Aveva una grande capacità nello stare con i ragazzi disabili. - continua Ramonda - Fu lui ad animare i primi campi con gli “spastici”, come si diceva allora, sulle Dolomiti, a Canazei, nel settembre 1968. Da quell'esperienza nacque la Papa Giovanni XXIII".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento