Si festeggia il 167esimo anniversario dalla fondazione della Polizia di Stato

Prenderanno parte alla manifestazione rappresentanti di tutte le specialità e specializzazioni della Polizia di Stato operanti sul territorio riminese

Mercoledì alle 11 si celebrerà, nell’accogliente sala del Teatro ‘’Tarkovskij’’ il 167° anniversario dalla fondazione della Polizia di Stato. Per l’occasione, alla presenza delle più alte autorità civili, militari e religiose, degli alunni di numerose scuole, nonché di tutti coloro che vorranno partecipare a tale evento, verranno esposti mezzi e divise, che hanno caratterizzato, caratterizzano e continueranno a caratterizzare l’operato degli appartenenti all’amministrazione. Prenderanno parte alla manifestazione rappresentanti di tutte le specialità e specializzazioni della Polizia di Stato operanti sul territorio riminese.

Una presenza, quella degli operatori della Polizia di Stato sul territorio, così costante, da dar luogo all’ormai noto slogan ‘’Esserci sempre’’, hastag che incarna l’essenza dell’amministrazione e dell’iniziativa.  Durante la cerimonia verranno consegnate onorificenze e ricompense a quegli uomini e quelle donne che proprio per ‘’essere stati’’ al servizio della collettività sempre e comunque, hanno portato a compimento significative operazioni ed attività di polizia. Questa cerimonia, oltre a rendere protagonisti gli operatori della sicurezza appartenenti alla Polizia di Stato e mostrare le risorse strumentali di cui si avvalgono nella loro attività, è un ulteriore momento in cui la nostra amministrazione si avvicina alla cittadinanza.

Nel 2018 la Polizia di Stato ha dato avvio a numerosi progetti caratterizzati dal contatto e  dalla sensibilizzazione, soprattutto dei giovani, su alcune attuali tematiche quali la violenza di genere, il cyberbullismo e la  pronta segnalazione alle autorità, mediante l’applicazione Youpol, di episodi  di bullismo e di traffico di sostanze stupefacenti. In eredità dal 2017 è stata continuata ed implementata l’iniziativa FIGC, deputata a promuovere tematiche quali la sana pratica sportiva, il fair play ed  il  tifo corretto. I progetti in questione, frutto di approfondito studio circa le modalità attraverso cui attuarli ed il target di utenti a cui indirizzarli, hanno rilevato sin da subito le loro potenzialità.

Nell’ambito di queste iniziative, i destinatari delle stesse, hanno denotato avere un significativo  interesse per il nostro operato ed il messaggio veicolato, tanto che si è consolidata l’idea sia di sviluppare i progetti in questione sia di elaborarne di nuovi. Evidente interesse e senso di riconoscenza per l’operato della nostra amministrazione è stato palesato anche dal Presidente della Repubblica, il quale ha conferito  la medaglia d’oro alla bandiera della Polizia di Stato  per le attività svolte dalla Polizia di Prevenzione e dalle Digos. Tali uffici con eccezionale valore e senso del dovere, hanno profuso ogni energia nella lotta al terrorismo e all’eversione dell’ordine democratico, per la difesa dei valori e delle Istituzioni della Repubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Segno distintivo di questa edizione è però  il ricorrere di due importanti anniversari: il centesimo anniversario dall’adozione dell’aquila quale emblema della Polizia di stato (in occasione del quale è stata realizzata una medaglia commemorativa, raffigurante l’aquila dorata dalle ali spiegate) ed il sessantesimo anniversario dall’ingresso delle donne nella Polizia di Stato. Entrate in Polizia nel vecchio ‘’Corpo femminile’’ con compiti relegati esclusivamente alla tutela dei minori, dal 1981 con la riforma dell’ordinamento dell’amministrazione della pubblica sicurezza, le donne hanno finalmente visto ufficializzare le medesime opportunità di carriera tra i due sessi. Oggi le donne nella Polizia di Stato guidano volanti ed elicotteri, dirigono commissariati e squadre mobili, sono medici e tecnici , suonano nella banda musicale e appartengono  al gruppo sportivo delle Fiamme  Oro, assolvendo i propri doveri istituzionali al pari dei  colleghi uomini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento