Si fingeva malato per andare in pensione, arrestato agente della polizia di Stato

L'uomo, in forza alla Polaria dell'aeroporto "Federico Fellini" di Rimini, era finito nel mirino di un'inchiesta della Procura

La polizia di Frontiera dell’Aeroporto “Federico Fellini” di Rimini ha eseguito, nella mattinata di mercoledì, la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un agente della polizia di Stato. Il provvedimento è stao emesso dal gip del Tribunale di Rimini, nell’ambito di un’indagine coordinata dal sostituto procuratore Davide Ercolani, sull’assenteismo dal posto di lavoro. Ad essere raggiunto dall'ordinanza è stato un poliziotto 53enne, originario di Bari, in forza alla Polaria riminese con grado di assistente capo. Secondo quanto emerso, l'uomo si sarebbe finto malato in più occasioni per andare in pensione prima del tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento