rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Si intensificano i controlli sulle strade dei Carabinieri: due arresti

Nella rete delle persone controllate, soprattutto quelle senza fissa dimora, sono finite anche persone con provvedimenti di cattura emessi dall’Autorità giudiziaria

Nel corso del fine settimana sono stati potenziati i controlli dell’Arma riminese, principalmente per quanto concerne il rispetto delle normative atte a limitare la diffusione del Covid. Nella rete delle persone controllate, soprattutto quelle senza fissa dimora, sono finite anche persone con provvedimenti di cattura emessi dall’Autorità giudiziaria.

Di fatto nel pomeriggio di venerdì i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia carabinieri Rimini hanno tratto in arresto un 33enne marocchino, senza fissa dimora e con precedenti penali. L'uomo, controllato in pieno centro, è risultato colpito da un'ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale di Rimini, poiché già tratto in arresto recentemente per reato di furto e danneggiamento e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora a Rimini, in attesa del processo fissato a maggio, si è reso incurante della misura cautelare cui era sottoposto. Conseguentemente l’Autorità giudiziaria di Rimini ha aggravato la misura cautelare disponendo la sua carcerazione presso il carcere di Forlì. 

Un analogo provvedimento è stato notificato nella mattina di giovedì dai Carabinieri della stazione di Rimini Porto a un altro straniero, un 30enne senza fissa dimora e con precedenti penali, rintracciato dai militari durante un controllo a Marina centro. L'uomo era stato arrestato a gennaio per spaccio stupefacenti e, in attesa di processo, era stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora da Rimini, ma violando più volte la prescrizione l'Autorità giudiziaria ne aveva disposto l’arresto e la sua conduzione presso il carcere di Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si intensificano i controlli sulle strade dei Carabinieri: due arresti

RiminiToday è in caricamento