Si lancia dalla finestra per sfuggire all'arresto e poi picchia i carabinieri

I militari dell'Arma si sono messi all'inseguimento dello straniero che, pur di non farsi fermare, si è arrampicato sulle mura di cinta del centro di San Clemente per poi calarsi in un canneto

Pomeriggio agitato a San Clemento dove, una pattuglia di carabinieri, ha fermato per un normale controllo un uomo di colore che viaggiava su un ciclomotore. Lo straniero, poi identificato come senegalese, quando è stato il momento di consegnare i documenti ai militari dell'Arma ha candidamente ammesso di non aver mai conseguito la patente. Dato che lo scooter era stato prestato al senegalese da un connazionale, per procedere con il sequestro del mezzo, i carabinieri sono andati nell'abitazione di quest'ultimo che, alla vista della pattuglia, si è lanciato dal balcone per poi fuggire nei campi adiacenti alla casa. I militari dell'Arma si sono messi all'inseguimento dello straniero che, pur di non farsi fermare, si è arrampicato sulle mura di cinta del centro di San Clemente per poi calarsi in un canneto. I carabinieri sono poi riusciti a bloccare la fuga dell'uomo che, vistosi oramai braccato, ha iniziato a scalciare e a dimenarsi. Portato in caserma è emerso che si trattava di un 23enne con vari alias e diversi precedenti ed è stato quindi dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento