Si presenta in Questura e viene arrestata: deve scontare oltre 4 anni di carcere

La donna di fatto dimorante in provincia di Pesaro Urbino probabilmente ha pensato che sarebbe bastato rivolgersi in un'altra Questura per poter evitare i “problemi” che aveva avuto con altre Questure del territorio nazionale

Si è presentata all'Ufficio immigrazione per chiedere informazioni in ordine alla possibilità di richiedere protezione internazionale, ma è stata arrestata poichè deve scontare quattro anni e dieci mesi di reclusione per reati di droga. Protagonista dell'episodio è una 43enne marocchina, arrestata venerdì mattina a Rimini. La donna di fatto dimorante in provincia di Pesaro Urbino probabilmente ha pensato che sarebbe bastato rivolgersi in un'altra Questura per poter evitare i “problemi” che aveva avuto con altre Questure del territorio nazionale.

I poliziotti, però, come operazione preliminare, hanno identificato e controllato in banca dati le generalità della donna, scoprendo dal sistema che, nei confronti della stessa, la Procura Generale presso la Corte di Appello di Firenze il primo luglio dello scorso anno, data la definitività della sentenza di condanna, aveva emesso un ordine di esecuzione per la carcerazione, essendo stata ritenuta colpevole di reati connessi con lo spaccio di sostanze stupefacenti a partire dal giugno del 2008. La donna infatti deve scontare una pena di quattro anni e dieci mesi di reclusione. Ora è in carcere a Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento