Si rifiuta di dare qualche moneta, aggredito con una catena in centro

Ha avvicinato un passante per chiedere qualche spicciolo. Al rifiuto, ha reagito con violenza. Un marocchino di 25 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato a piede libero

Ha avvicinato un passante per chiedere qualche spicciolo. Al rifiuto, ha reagito con violenza. Un marocchino di 25 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato a piede libero dagli agenti delle Volanti della Questura di Rimini con l’accusa di tentata rapina e lesioni personali. Il fatto è avvenuto in Piazza Cavour giovedì sera, intorno alle 21.30. Il passante , un giovane marchigiano, nonostante le ferite, è corso in Questura per chiedere aiuto.

L’aggressore è stato raggiunto da una pattuglia nei pressi della stazione, in Piazza Ferrari. Il ferito è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso, che l’hanno giudicato guaribile in sette giorno. Ricostruita la dinamica dell’aggressione. Il passante è stato avvicinato dall’extracomunitario, il quale pretendeva qualche spicciolo. Al rifiuto, è stato picchiato con una catena. Alcuni colpi l’hanno raggiunto sul volto.

Mentre il malcapitato stramazzava al suolo, l’individuo si è dato alla fuga. Sotto shock, il marchigiano si è ripreso, correndo verso la Questura dove ha chiesto l’aiuto. Il marocchino, una volta individuato, è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento