Cronaca

Si rifiuta di indossare la mascherina e pesta due agenti della Polizia locale

Gli agenti, un uomo e una donna, sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso. Massima solidarietà da parte dell'assessore Sadegholvaad e del sindacato Fp Cgil

Controlli della Polizia Locale (foto d'archivio)

L'ha preso davvero male giovedì pomeriggio un riminese di mezza età il richiamo da parte di due agenti della Polizia locale a indossare correttamente la mascherina, mentre camminava in centro storico. L'uomo si è scatenato contro i vigili con una reazione scomposta e violenta: prima un acceso diverbio e poi il contatto fisico, fa sapere il Comune. La reazione" esagerata" ha attirato l'attenzione delle persone presenti in quel momento in piazza Cavour e ha costretto la pattuglia a chiamare personale di rinforzo. I due agenti coinvolti nel diverbio, un uomo e una donna, si sono rivolti al Pronto soccorso, mentre l'autore dell'episodio è stato identificato e, al termine degli accertamenti, è stato  denunciato a piede libero.

La "massima solidarietà" agli agenti e a tutto il Corpo che "da un anno a questa parte stanno profondendo un impegno incredibile e senza sosta a tutela della salute collettiva", arriva dall'assessore alla Polizia locale Jamil Sadegholvaad: "Atteggiamenti di questo tipo nei confronti di donne e uomini che fanno il proprio dovere- stigmatizza- sono da condannare duramente e non sono mai giustificabili".

Piena solidarietà agli agenti anche da Fp Cgil. "Gli agenti della Polizia Municipale di Rimini sono formati per far fronte ai fattori di rischio che possono scaturire dai controlli quotidiani per il rispetto delle disposizioni anti-Covid - spiega il sindacato - Purtroppo si può solo fronteggiare e non prevenire il comportamento criminoso di alcuni cittadini che continuano a non tenere nella giusta considerazione il pericolo del contagio muovendosi senza mascherina e senza rispettare il dovuto distanziamento.
La pandemia, oltre a caricare di ulteriore lavoro e responsabilità chi opera in settori delicati come ordine pubblico, scuola, sanità e tanti altri, spesso a rischio della propria salute, deve anche fare i conti con l’irresponsabilità di soggetti dannosi a se stessi e agli altri".

"Auspichiamo che vengano rimossi al più presto gli ostacoli che impediscono una celere somministrazione del vaccino e anche nel buon senso dei cittadini per uscire al più presto da questa drammatica situazione. Condanniamo qualsiasi atteggiamento di intolleranza e aggressività rivolto in questo caso nei confronti di lavoratori che stavano svolgendo semplicemente il loro dovere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rifiuta di indossare la mascherina e pesta due agenti della Polizia locale

RiminiToday è in caricamento