Si rinnova la tradizione della fogheraccia sul porto di Rimini

Successo di pubblico per l'appuntamento che segna la fine dell'inverno e l'arrivo della bella stagione. In tanti, armati di macchina fotografica e cellulari per catturare le suggestive immagini

Preso letteralmente d'assalto il porto di Rimini per rinnovare la tradizione della fogheraccia di San Giuseppe. Anche quest'anno, i riminesi si sono dati appuntamento in largo Boscovich per assistere all'accensione del falò di fine inverno che ha radici anche nella tradizione contadina, quando ad ardere erano i rami ricavati dalla potatura per favorire la migliore primavera dal punto di vista climatico. C’erano fogheracce nelle aie, poi trasferite nei quartieri e ancora oggi sono tante le iniziative sul territorio. Uno degli appuntamenti più amati è quello che, da tradizione, "accende" il porto con i suoi 1300 quintali di legname.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento