rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Siccità, il Governo dichiara lo stato di emergenza per l'Emilia Romagna: stanziati i primi 11 milioni

Così il deputato Marco Di Maio "Bene, è primo segnale, ma ne serviranno altri"

Il Consiglio dei ministri ha deliberato lo stato di emergenza in Emilia-Romagna per la siccità. Contestualmente sono stati stanziati i primi 10,9 milioni di euro per far fronte alle conseguenze della crisi idrica. "E' un segnale importante, atteso e che avevo fortemente richiesto con interrogazioni parlamentari, interventi e incontri informali - afferma il deputato Marco Di Maio -. Ora saranno necessarie ulteriori misure e continueremo a premere in questa direzione per dare ai territori le risposte che servono"

"Ringrazio il Governo e il presidente Draghi per l'accoglimento e il varo dello stato di emergenza per l'Emilia-Romagna che avevamo richiesto, con subito lo stanziamento dei primi 10,9 milioni di euro per gli interventi più urgenti contro la grave siccità che stiamo vivendo - interviene il governatore Stefano Bonaccini -. Un ottimo segnale di attenzione in tempi brevi al quale, sono certo, seguirà successivamente lo stanziamento degli altri fondi necessari. Serve l'impegno del Paese, anche per un piano nazionale e misure strutturali, e l'Emilia-Romagna è pronta a fare come sempre la sua parte". Lo stato di siccità è stato deliberato anche per Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità, il Governo dichiara lo stato di emergenza per l'Emilia Romagna: stanziati i primi 11 milioni

RiminiToday è in caricamento