Cronaca

Sicurezza a Montescudo, incontro tra i carabinieri, sindaco e residenti

Dopo i problemi legati a un preoccupante aumento dei furti, l'Arma ha assicurato un maggiore controllo del territorio

Incontro molto partecipato quello che, nella serata di giovedì, si è tenuto nell'Aula Consiliare del Comune di Montescudo-Montecolombo e che ha visto i rappresentati dell'Arma di Riccione e il sindaco rassicurare i residenti dopo il preoccupante aumento di furti. A illustrare la situazione è stato il comandante della Compagnia della Perla Verde, il capitano Marco Califano, che ha illustrato l’importanza di alcune misure preventive utili per il cittadino a scongiurare le visite poco gradite dei topi d'appartamento. Nella zona, infatti, si sono registrati diversi furti e, da ultimo, anche un inseguimento di malviventi a bordo di una vettura rubata. Il capitano Califano ha spiegato di aver aumentato i servizi preventivi e, allo stesso tempo, voler rafforzare un rapporto di collaborazione e prossimità sempre più coeso tra cittadini e forze dell’ordine, in ogni caso sempre nel rispetto della legalità.

Al riguardo si è parlato di sicurezza partecipata, ovvero della possibilità per il cittadino di collaborare con le forze di polizia in maniera concreta ma – come più volte ribadito dall’ufficiale – coadiuvando l’Arma sotto il profilo informativo e di monitoraggio attento del territorio e non sostituendosi alle forze istituzionalmente a ciò preposte. Tra le principali indicazioni fornite dall’Arma si è fatto riferimento all’importanza di dar luogo ad una buona prassi del controllo del vicinato,  ovvero di consapevolezza responsabile del territorio da parte di tutti i  cittadini, che ad esempio attraverso i diffusissimi sistemi di comunicazione mobile potranno condividere in tempo reale situazioni di pericolo tra loro e parteciparle il prima possibile al numero di emergenza 112, attivo 24 h su 24.

Tale buona prassi, come concordato dal Sindaco Castellari  - e che renderà merito alla sana voglia del cittadino di poter contribuire al raggiungimento non solo di una comunità più sicura ma anche più accogliente – sarà studiata nelle forme più appropriate e nel rispetto delle normative vigenti nei prossimi giorni e potrà consentire al cittadino di interfacciarsi con l’Amministrazione Comunale anche per segnalare problematiche collaterali, quali scarsa illuminazione, assenza di apparati di video sorveglianza pubblica  o presenza di persone anziane sole.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza a Montescudo, incontro tra i carabinieri, sindaco e residenti

RiminiToday è in caricamento