menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza e lotta al degrado, altri 150mila euro per rafforzare il sistema di videosorveglianza

Gli occhi delle telecamere si accendono soprattutto in aree verdi, parchi, strade e luoghi di interesse pubblico, come le scuole di Morciano

Sicurezza urbana e controllo del territorio: sono questi gli obiettivi perseguiti dal Comune di Morciano di Romagna attraverso il sistema di videosorveglianza, entrato ufficialmente in funzione da qualche settimana. Un sistema che ora andrà a rafforzarsi grazie ad un nuovo finanziamento a fondo perduto. Ammonta infatti a 150mila euro la somma messa a disposizione dal Ministero dell'Interno nell'ambito dell'attuazione dei patti per la sicurezza urbana. Cifra che sarà destinata alla realizzazione del terzo stralcio del sistema di videosorveglianza morcianese. In questo modo l'amministrazione potrà completare la copertura del territorio comunale già intrapresa in questi primi giorni del 2021, accendendo gli occhi delle telecamere soprattutto in aree verdi, parchi, strade e luoghi di interesse pubblico. Tra le aree verdi interessate vi sono i parchi Raffaello, Peep, Adige, Largo Centro Studi, Europa. Telecamere in arrivo anche presso il polo scolastico, l'asilo nido, la biblioteca, la scuola media, il parcheggio del cimitero (lato monte e lato mare), l'intero perimetro del padiglione fieristico, sede Asl, piazza Risorgimento, via Serrata (nuovo centro servizi).

Nel frattempo prosegue l'installazione e l'attivazione delle telecamere per il controllo ambientale rientrati nel secondo stralcio del progetto: tra i punti critici già monitorati dagli occhi elettronici vi è il parco del Conca, dove sono in funzione telecamere ad infrarossi (attive anche nelle ore notturne), ma anche piazzale Ghigi e il palazzo municipale. Complessivamente la cifra stanziata nell'anno in corso raggiungerà i 250mila euro. Già attive anche le telecamere dotate di lettura automatica delle targhe (Targa System) poste 'a guardia' dei varchi di accesso al paese. Tali telecamere, si ricorderà, erano state finanziate con la riduzione delle indennità spettanti a sindaco e Giunta comunale. Infine, diventerà operativa nel mese di marzo o aprile la Ztl nel centro storico a seguito di collaudo e autorizzazione da parte del Ministero dei Trasporti. L'attivazione della Ztl sarà preceduta da una campagna di informazione rivolta alla cittadinanza; il numero di targa dei veicoli appartenenti ai residenti in questa zona della città saranno inseriti nella banca dati del Comune, garantendo pertanto l'accesso in maniera controllata. In conclusione, Morciano di Romagna potrà così contare su un sistema di videosorveglianza diffuso in maniera capillare e a costo zero per la cittadinanza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento