Sicurezza e riqualificazione dei porti: fondi dalla Regione per la costa riminese

A Riccione con 55mila euro sono stati finanziati lavori urgenti nel passo di accesso del porto canale e il ripascimento dell’arenile a nord, utilizzando il locale sabbiodotto, per contrastare l’erosione della costa

Via a contributi per la sicurezza e la riqualificazione dei porti regionali, comunali e degli approdi fluviali dell’Emilia-Romagna. Complessivamente, per le strutture portuali del riminese, sono circa 254mila euro le risorse stanziate dalla Giunta. In particolare, a Rimini con 100mila euro verrà dragata l’imboccatura del porto canale, mentre a Cattolica con un finanziamento pari a circa 49mila euro sono previsti interventi finalizzati a migliorare la sicurezza e l’accessibilità alle imbarcazioni da pesca e da diporto anche in base al monitoraggio degli effetti sul litorale dopo le opere di prolungamento del molo di levante. A Riccione con 55mila euro sono stati finanziati lavori urgenti nel passo di accesso del porto canale e il ripascimento dell’arenile a nord, utilizzando il locale sabbiodotto, per contrastare l’erosione della costa. Infine, a Bellaria-Igea marina è previsto un contributo di oltre 49mila euro per il dragaggio dei fondali per il ripristino del passo marittimo di accesso dal porto canale al mare per facilitare la navigazione.

"Con le ultime risorse stanziate in assestamento di bilancio abbiamo portato a più di 530 mila euro i finanziamenti per i porti turistici dell’Emilia-Romagna. E questo permetterà di portare a termine entro l’anno nuovi interventi di riqualificazione, oltre alle opere di manutenzione necessarie al buon funzionamento di queste infrastrutture - afferma l’assessoreregionale al Turismo, Andrea Corsini -. Vogliamo continuare a investire per garantire la sicurezza e l’accessibilità dei porti a vantaggio per prima cosa delle comunità locali e poi di tutti gli operatori che lavorano ogni giorno nel settore e anche dei turisti. Inoltre, favorire la navigabilità e il rafforzamento dei porti turistici- conclude l’assessore- rientra in un disegno più ampio di valorizzazione del territorio come, ad esempio, nel caso dell’approdo fluviale di Boretto punto strategico per nuove forme di turismo slow sul fiume Po".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento