rotate-mobile
Cronaca

Sigep da record, Iginio Massari: "Entra in una nuova era che per me richiama il Rinascimento"

In mattinata al Sigep è intervenuto anche Francesco Lollobrigida, ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

In mattinata al Sigep è intervenuto Francesco Lollobrigida, ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste. Ad ascoltarlo, alla Pastry Arena, i massimi esponenti del food service dolce italiano e internazionale con l’amministrato delegato di Ieg, Corrado Peraboni e il ‘maestro dei maestri’, Iginio Massari. “All’Italia – ha esordito nel collegamento il Ministro Lollobrigida - non può bastare parlare genericamente di cibo, serve investire con decisione sulla qualità e sull’innovazione, per mantenere la posizione di primato che riveste. Lì a Sigep si esprime questa eccellenza, dai Maestri delle varie arti rappresentate fino agli imprenditori, coi loro macchinari e tecnologie. Siamo una nazione che ha pericolosamente dismesso molte eccellenze. Dobbiamo proteggere maggiormente questo patrimonio. La ‘sovranità alimentare’ che vogliamo è questa, valorizzare e proteggere la nostra identità. Assistiamo invece spesso, recentemente col vino, a pericoli per la nostra produzione. Ho in programma di organizzare appuntamenti nel mondo dedicati al cibo italiano, per diffondere i nostri sapori. Penso a tavoli di confronto che insieme a tutti voi potranno generare una conoscenza precisa che distingua il prodotto italiano frutto di disciplinari precisi e dalla qualità riconosciuta”.

Mi spiace non esserci stato alla giornata inaugurale – ha concluso il Ministro – ma ero all’estero e non sono rientrato in tempo. Ci tenevo tanto a vedere dal vivo tanta eccellenza italiana. Prometto che alla prossima edizione sarò fra voi”.

“Il Sigep entra in una nuova era che per me richiama il Rinascimento – ha dichiarato Iginio Massari – perché abbiamo superato i tormenti e qui abbiamo ritrovato menti e talenti, che devono sentirsi stimolati nella conquista di nuovi spazi e DI tecnologie innovative. Siamo chiamati a dare tutti il nostro contributo e ringrazio Sigep per la sua capacità organizzativa, per aver garantito questa splendida vetrina”.

“Siamo a disposizione di questa economia che da Sigep decolla in tutto il mondo – ha ricordato Corrado Peraboni, amministratore delegato Ieg -. A maggio debutterà Sigep China, una delle tante occasioni per dare al food service dolce la ribalta che merita”.

Campionati di pasticceria

È il ventitreenne Nicola Costantino di San Pietro a Maida, in provincia di Catanzaro, il nuovo Campione Italiano di Pasticceria Juniores. È stato premiato nel tardo pomeriggio di ieri, a Sigep, insieme alla romana Arianna Zannini e alla messinese Valentina Campanella, rispettivamente seconda e terza classificata. “Una emozione fortissima – commenta Nicola Costantino - non me l’aspettavo. Questo titolo per me è un punto di partenza, ora avanti a testa bassa e con umiltà. La passione è innata, guardavo nonna, zie e mamma preparare dolci e ho deciso che la pasticceria sarebbe stata la mia vita. Mi sono iscritto all’istituto alberghiero, ho fatto subito esperienza in pasticcerie varie. Mi impegnerò per aumentare le mie conoscenze e per crescere in questa professione”. Il tema del Campionato era ‘I grandi classici dell’animazione’ e Costantino si è ispirato a Winnie the Pooh ”. Per lui anche il premio ‘tecnica ed esposizione’, ‘tecnica del dolce’ e ‘miglior ‘piece artistica’.

Caffè

In pieno svolgimento il Leva Contest, a cura dell’associazione Maestri dell’Espresso Napoletano. Il contest Leva Sensory è una gara tra baristi su macchina da espresso con tecnologia a leva, che consiste nell’estrarre un caffè di miglior qualità possibile, a partire dal medesimo caffè tostato. I gareggianti hanno a disposizione 15 minuti per trovare la giusta macinatura, scegliere una ricetta, verificarne la validità dell’estrazione in termini di parametri di estrazione con la macchina a leva e assaggiare gli espressi sino a trovare il giusto bilanciamento. I concorrenti devono poi servire 3 coppie di espressi al banco dei giudici. Vince chi ottiene il punteggio più elevato. A governare le performance in fiera, il presidente dell’Associazione Maestri dell’Espresso Napoletano Francesco Costanzo e il coordinatore Mauro Illiano.

Oggi esibizione di Alice Cernecca e Ebe Saicrescente detentrici del record mondiale con 714 caffè espressi in un’ora. Apprezzata anche l’esibizione della coppia Antonio Tamburrino e Lorenzo Griffo. Tutto intorno, il pubblico a seguire queste straordinarie prestazioni. In programma, oltre alla gara di velocità e la ‘sensory’, una classifica combinata fra le due specialità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigep da record, Iginio Massari: "Entra in una nuova era che per me richiama il Rinascimento"

RiminiToday è in caricamento