Simoncelli, Mayers e Graziani insieme alla polizia di Stato per "Una vita da social"

I testimonial riminesi hanno partecipato, venerdì mattina in piazza Tre Martiri, alla campagna di sensibilizzazione sui rischi e le problematiche legate al web e ai social network

Carlton Mayers, Filippo Graziani e Paolo Simonceli sono stati i testimonial riminesi della campagna, promossa dalla polizia di Stato, "Una vita da social" per sensibilizzare i giovani studenti riminesi sulla legalità e le problematiche derivanti dal web e dai social network. Il camion dell'evento, allestito in piazza Tre Martiri, ha fatto da cornice ai tanti giovanissimi che sono potuti entrare a contatto con il lavoro quotidiano degli agenti: dai mezzi e gli strumenti utilizzati, fino alle lezioni che hanno permesso di acquisire importanti nozioni per un uso sicuro dei social network. Per tutta la mattinata l'autoarticolato, contenente materiale didattico ed allestito con tecnologie di ultima generazione, ha fatto sosta nella piazza riminese dove gli specialisti della Polizia Postale hanno spiegato a tutti le principali insidie della rete, fornendo consigli per una navigazione sicura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento