Simulato un peschereccio in fiamme, esercitazione nel porto di Cattolica

L'obiettivo è stato quello di testare uomini e mezzi in casi potenzialmente a rischio

Motovodette e autobotti dei vigili del fuoco, martedì mattina, al molo di ponente di Cattolica per un'esercitazione antincendio della Guardia Costiera. Lo scenario operativo dell’esercitazione si è attivato simulando un principio d’incendio a bordo di un peschereccio, ormeggiato lungo la banchina del porto canale. Si è pertanto immediatamente attivato il dispositivo di risposta che vede protagonista la Capitaneria di porto di Cattolica, con il personale di terra che ha coordinato sul posto le attività, compreso lo sgombero dell’area e l’interdizione all’accesso di autovetture e persone da parte della polizia Municipale e con i dipendenti mezzi navali. I Vigili del fuoco del Comando Provinciale di Rimini, intervenuti con l'autobotte, hanno effettuato le operazioni di spegnimento dell’incendio. L'obiettivo è stato quello di testare uomini e mezzi in casi potenzialmente a rischio e, come ha sottolineato la Capitaneria di Porto, per "valutare la tempestività, l'efficienza e l'addestramento del personale in caso di incendi che interessino l'ambito portuale di Rimini, punto strategico in caso di eventi di potenziale pericolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento