rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Il sindaco già in assetto 2023: "Le priorità aeroporto e hotel. E sui divieti balneari cambiamo registro"

Il sindaco Sadegholvaad: "L’impatto della guerra sulla città si è fatto sentire, perché vivevamo con il turismo russo in maniera importante. Siamo comunque arrivati alla fine del 2022 solidi"

Tempi di bilancio di fine anno e di buoni propositi in vista del 2023 per il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad. Nel tradizionale scambio degli auguri il primo cittadino fa il punto e traccia le priorità in vista del prossimo futuro. In particolare il sindaco puntualizza, in ottica 2023, che “sul territorio bisogna avere due priorità: una è legata alla crescita dell’aeroporto e l’altra la riqualificazione alberghiera”. Se lo scorso anno Rimini dovette all’ultimo spegnere i riflettori sul Capodanno a causa del Coronavirus, ora invece l’anno si chiude con una città in fermento: “Mi raccontano che c’è molto traffico da Forlì verso Rimini, i turisti ci saranno e li accogliamo a braccia aperte”.

Sindaco Sadegholvaad, che anno è stato il 2022 per la città di Rimini?

“Ci mettiamo alle spalle un anno complicato, condizionato dal fattore guerra e tutte le conseguenze che ne sono derivate dall’aumento delle materie prime. L’impatto sulla nostra città si è fatto sentire, perché vivevamo con il turismo russo in maniera molto importante. Ma siamo comunque arrivati alla fine di questo 2022 solidi, nonostante le difficoltà, grazie a un tessuto imprenditoriale e a un sistema istituzionale che ha lavorato assieme per superare questi momenti difficili”.

Cosa bisogna attendersi dal 2023?

“Nel 2023 vedo, al netto di situazioni che non si possono prevedere, un’ulteriore ripartenza. Avremo due novità importanti. Il nuovo vescovo Anselmi e il prefetto Padovano: sappiamo l’importanza che rivestono nelle dinamiche sociali e istituzionali. Potremo lavorare molto bene assieme, sono figure di assoluto rilievo, con esperienza. Ringrazio chi ci lascia, auguro al prefetto Forlenza di continuare su questa strada con i risultati ottenuti a Rimini e per il vescovo Lambiasi spero rimanga a vivere qui nei prossimi anni, magari lo abbiamo convinto con la cittadinanza onoraria”.

Parlava di ripartenza, intende in chiave turistica?

“Il 2023 lo vedo come un anno dove sul turismo dovremo avere due priorità. Uno: il tema dell’aeroporto. E’ cruciale, abbiamo costruito con i referenti dello scalo un rapporto proficuo. Negli ambiti e nei limiti normativi, come Comune ci impegneremo per sostenere il nostro aeroporto, perché c’è un indotto e una ricaduta che porta benefici a tutti. Poi punto sulla riqualificazione alberghiera, la città si è mossa bene in questi anni, chiunque capiti a Rimini dopo molto tempo riconosce il cambiamento in meglio. Dobbiamo mettere nelle condizioni gli albergatori di poter migliorare le strutture, dovremo capire con le categorie quali strumenti mettere in atto”.

Il tema che più la rammarica dell’anno che salutiamo?

“Nel 2022 abbiamo avuto uno spiacevole incidente, che a livello di comunicazione ha danneggiato la Riviera, sul tema della balneazione: a breve avrò un incontro con assessore e vertici regionali per capire come migliorare la gestione di determinati fenomeni. Gestire al meglio argomenti così delicati credo che sia doveroso, per tutti: ristoratori, albergatori e bagnini. Se c’è un problema non vogliamo nasconderlo, ma quando ci sono situazioni poco chiare vanno gestite al meglio”.

Il rapporto con il nuovo governo come procede?

“Parliamo di pochi mesi, ma alcuni parlamentari mi hanno scritto, si sono resi disponibili a collaborare quando ci saranno le occasioni giuste. Dobbiamo lavorare per la nostra Rimini e per il nostro territorio Riminese tutti compatti. Lo dico anche in veste di presidente della Provincia”.

Previsioni per il Capodanno?

“Ci sono file di persone con le valige fuori dalla stazione verso il mare, un amico che tornava dalla montagna mi segnala un bel movimento anche in autostrada. Gli hotel sono pieni, la percezione è molto positiva. Per un Riminese vedere la città invasa dai turisti è sempre una bella sensazione, dopo due anni complicati Rimini ripartirà bene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco già in assetto 2023: "Le priorità aeroporto e hotel. E sui divieti balneari cambiamo registro"

RiminiToday è in caricamento