menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Solidarietà alimentare, chi vive in difficoltà può chiedere aiuto: riaperto il bando

L'assessore ai servizi sociali Daniele Cerri ribadisce la necessità di sostenere, con la massima celerità, le famiglie colpite dalla crisi economica e sociale collegata alla pandemia

Con il Decreto Legge 154/2020 "ristori ter", il Governo ha messo a disposizione di tutti i Comuni un Fondo di solidarietà alimentare, da erogare alle famiglie che si trovano in uno stato di disagio socio-economico a causa dell’eccezionalità dell’emergenza Covid-19. Il Comune di Cattolica, pur avendo già erogato il beneficio al 100% dei precedenti aventi diritto, ha ancora a disposizione risorse sul Fondo di solidarietà alimentare: per tale ragione, ha stabilito la riapertura dell’Avviso pubblico in favore dei cittadini residenti che si trovino temporaneamente impossibilitati a soddisfare le primarie esigenze di vita a seguito delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso.

L’assessore ai servizi sociali Daniele Cerri ribadisce la necessità di sostenere, con la massima celerità e trasparenza, le famiglie cattolichine duramente colpite dalla crisi economica e sociale collegata alla pandemia. Le famiglie interessate, che non siano già state beneficiarie di contributi nel mese di dicembre 2020, possono presentare la domanda di ammissione al contributo utilizzando l’apposito modulo. Sarà possibile presentare domanda unicamente a partire da lunedì 18 gennaio 2021 e fino a martedì 26 gennaio 2021 (La modulistica è reperibile al seguente link: https://bit.ly/2LSWPvO).

Per avere informazioni sulla compilazione del modello o prendere un appuntamento per la consegna a mano: Servizi sociali, sede in piazzale Roosevelt, 5 (a fianco dei Vigili urbani). È possibile, inoltre, chiamare il numero telefonico 0541 966 514 oppure 0541 966 677 dal lunedì al venerdì con orario 9-13, martedì e giovedì 15-18. Via email all'indirizzo: servizisociali@cattolica.net

La cittadinanza è invitata a prendere atto dell’Avviso pubblico, il quale specifica i requisiti per l'accesso al fondo, le procedure di presentazione della richiesta e le modalità di erogazione e utilizzo dei contributi: Avviso pubblico e modelli di domanda sono allegati o reperibili presso la sede dei Servizi sociali. I contributi saranno erogati alle famiglie che rispettano i requisiti di ammissione, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e sino ad esaurimento del Fondo: è consentita la presentazione di una sola domanda per ciascun nucleo famigliare.
L'amministrazione chiede a tutti i cittadini di rispettare, nella fase di presentazione della domanda, le regole di distanziamento fisico e di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale - evitando assembramenti di fronte agli uffici comunali. I Servizi, da parte loro, garantiranno la massima collaborazione, telefonica e in presenza, a supporto della cittadinanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Auto e moto

Cambio gomme: scatta l'obbligo di montare le estive


Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento