menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Solidarietà alimentare, la Regina al lavoro per consegnare i buoni spesa prima delle feste

L'assessore Cerri: "L'Obiettivo è garantire l'acquisto dei beni primari entro Natale per affrontare con un po' di serenità questo difficile periodo"

Si è chiusa venerdì scorso la raccolta delle richieste per accedere al Fondo di solidarietà alimentare, da erogare alle famiglie che si trovano in uno stato di disagio socio-economico a causa dell’eccezionalità dell’emergenza Covid-19. Complessivamente sono state protocollate 310 domande, il settore dei Servizi Sociali di Palazzo Mancini da giorni sta esaminando le richieste e già ieri si sono effettuate le prime erogazioni dei contributi, riferite in particolare alle prime richieste pervenute tra il primo ed il 2 di dicembre. “Siamo consapevoli – spiega l' assessore ai servizi sociali Daniele Cerri – delle crescenti difficoltà economica delle famiglie di Cattolica in questa seconda ondata dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Il nostro auspicio è di concludere il più celermente possibile tutte le istruttorie, nell'obiettivo di garantire a tutti i concittadini e a tutte le famiglie di poter affrontare con un po' di serenità questa complessa fase, disponendo di risorse per l'acquisto dei beni di prima necessità entro Natale”.

Come viene riconosciuto il sostegno

Coloro che presenteranno richiesta riceveranno riscontro con SMS in merito all'erogazione di contributi. Il contributo verrà erogato mediante accredito delle risorse, a favore degli aventi diritto, su Tessera Sanitaria e potrà essere utilizzato per l'acquisto di beni di prima necessità (a titolo di esempio: prodotti igienici e alimenti per bambini e neonati, prodotti alimentari a lunga conservazione, freschi, preparati da banco, congelati/surgelati, prodotti per l'igiene personale e la pulizia della casa, prodotti parafarmaceutici e farmaceutici; tra i prodotti esclusi: cosmetici e generi di maquillage, alcoolici e superalcolici, prodotti integratori per incremento delle prestazioni sportive).

Come si possono usare le somme

La tessera sanitaria potrà essere utilizzata immediatamente come un Bancomat, per acquistare beni di prima necessità presso gli esercenti aderenti al circuito “DAY Welfare” (informazioni all’utenza, numero verde: 800 004 191 dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 17,30 con orario continuato).

Esercizi abilitati

Cattolica: Farmacia Ballotta P.zza Mercato 8/9; Conad P.zza Repubblica; Conad City Ergon via Carducci; Conad Market via Macanno 15; Conad Diamante via Maurice Ravel 9. San Giovanni in Marignano: Superconad via Giuseppe Garibaldi; Parafarmacia S. Lucia via Roma 70/72; Coop via Torconca. Misano Adriatico: Superstore Rio Agina v. Don Lorenzo Milani. Morciano di Romagna: Conad via Abbazia 46.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento