Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sorpresa di Natale per i piccoli pazienti del Sant'Orsola di Bologna

Il Gruppo Pritelli e la Sic58 Squadra Corse visitano il policlinico regalare ai bambini il sogno, quello delle gare, delle moto e dei suoi eroi

Sarà la moto di Tatsuki Suzuki insieme al suo pilota e a Matia Casadei della SIC58 Squadra Corse il regalo natalizio che il Gruppo Pritelli farà ai piccoli pazienti del reparto di Chirurgia pediatrica dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna. Mercoledì 16 dicembre infatti Maurizio Pritelli, CEO di Gruppo Pritelli, e Paolo Simoncelli, patron della SIC58, saranno insieme a Mattia, a “Tatzu” e alla sua moto in visita al policlinico bolognese, dove il Prof. Mario Lima, direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia pediatrica, li accompagnerà dai bambini ricoverati per dedicare ai giovani ospiti un momento di spensieratezza e divertimento durante la permanenza in ospedale.

“In un anno così particolare abbiamo deciso di non investire nei classici regali aziendali per i nostri partner  - commenta Maurizio Pritelli – ma di concentrarci totalmente su progetti a sostegno della cura e del benessere delle persone, in particolare dei più piccoli. Insieme al prof. Lima, con cui il Gruppo ha collaborato anche in passato, abbiamo pensato di regalare ai bambini il sogno, quello delle gare, delle moto e dei suoi eroi, che entrano magicamente e in maniera inaspettata in un luogo così distante da quel mondo fatto di colori, corse e campioni”.

La SIC58 Squadra Corse è nata nel 2013 con l'obiettivo di sostenere e lanciare giovani piloti nel mondo del motociclismo. Fondata da Paolo Simoncelli, gareggia nel campionato di Moto3 e MotoE. Il Gruppo Pritelli è da sempre fortemente legato al nome di Marco Simoncelli: oltre ad essere ora anche sponsor della Squadra Corse, produce e distribuisce il merchandising del Sic e gestisce La storia del Sic, il museo con sede a Coriano dedicato al grande e amatissimo campione.

“La nostra è un’azienda che ha a che fare con i sogni – aggiunge Pritelli – dalla moda alle vacanze alle gare motociclistiche, e siamo convinti che mai come ora ci sia la necessità di sognare, soprattutto per i più piccoli e i più fragili che, come in questo caso, si trovano in una situazione di difficoltà. Ci piace sperare che questo piccolo gesto possa contribuire a dar loro un po’ di sollievo e a farli correre con la fantasia in un circuito speciale e verso un Natale per quanto possibile sereno”. Oltre alla sorpresa di moto e piloti a tutti i bambini sarà consegnato un piccolo dono contenente alcuni gadget del merchandising ufficiale del Sic. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresa di Natale per i piccoli pazienti del Sant'Orsola di Bologna

RiminiToday è in caricamento