Cronaca Cattolica

Sorpreso a rovistare nella cassa del ristorante si giustifica: "Scusate mi sono sbagliato"

Sorpreso dai dipendenti a rubare i contanti il malvivente ha tentato di convincerli a lasciarlo andare senza chiamare i carabinieri

E' andata male, nonostante le giustificazioni, a un ladro sorpreso a rubare i contanti all'interno della cassa di un ristorante di Cattolica. L'uomo, un napoletano 45enne già noto alle forze dell'ordine, ha atteso che il locale di via D'Annunzio iniziasse a chiudere e mentre i dipendenti erano impegnati nelle pulizie è entrato dirigendosi verso la cassa. I rumori, però, hanno messo in allarme il personale che si è precipitato in sala sorprendendo il malvivente con le mani nel sacco mentre si impossessava di 200 euro. L'uomo, in un primo momento, ha tentato di giustificarsi spiegando di "essersi sbagliato" e scongiurando i dipendenti di non chiamare i carabinieri. Nonostante le preghiere è stato chiesto l'intervento dell'Arma e, i militari, hanno ammanettato il 45enne portandolo in caserma.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rovistare nella cassa del ristorante si giustifica: "Scusate mi sono sbagliato"

RiminiToday è in caricamento