rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Marina Centro / Lungomare Augusto Murri

Sorpreso a rubare aggredisce gli agenti, necessario il taser per bloccarlo

Il malvivente, in trasferta da Parma, si era introdotto in un locale sulla spiaggia per cercare di svaligiarlo ma è stato interrotto dal sistema antifurto

E' stato necessario l'utilizzo del taser per bloccare un ladro che, nella notte tra sabato e domenica, aveva cercato di svaligiare un locale sulla spiaggia di Rimini. Il malvivente, un albanese 30enne di Parma, poco dopo le 23 si era introdotto nell'attività sul lungomare Murri ma è entrato in funzione il sistema di allarme con la vigilanza privata che ha allertato la Questura. Sul posto è intervenuta una pattuglia delle Volanti con gli agenti che sono riusciti ad individuare il ladro che, alla vista delle divise, ha iniziato a dare in escandescenza. Il 30enne, infatti, ha aggredito i poliziotti scagliando contro di loro delle bottiglie per poi minacciarli con una scheggia di vetro.

E' stato a questo punto che gli agenti hanno estratto il taser d'ordinanza ma, anche alla vista dell'arco elettrico, l'esagitato non ha dato segno di calmarsi ed è stato quindi necessario far partire i dardi che hanno raggiunto il malvivente facendo partire la scarica elettrica. Bloccato in sicurezza, il ladro è stato ammanettato e portato negli uffici di piazzale Bornaccini dove è stato arrestato per furto aggravato e resistenza. processato per direttissima, il giudice ha convalidato l'arresto e disposto la misura cautelare dell'obbligo di firma a Parma e il foglio di via da Rimini in attesa della prossima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare aggredisce gli agenti, necessario il taser per bloccarlo

RiminiToday è in caricamento