Telecontrollo del centro storico, si rafforza la pattuglia dei "vigili elettronici"

Cinque nuovi impianti che andranno a implementare i sei entrati in funzione in via Bertani, via IV Novembre, via Quintino Sella, via Giovanni XXIII, via Garibaldi, via Marecchia, a tutela delle aree di pregio architettonico, turistico e commerciale della città.

Saranno cinque i varchi d’ingresso al centro storico che nei prossimi mesi saranno controllati attraverso i nuovi impianti per la rilevazione degli accessi, conosciuti anche come “vigile elettronico”. Cinque nuovi impianti che andranno a implementare i sei entrati in funzione in via Bertani, via IV Novembre, via Quintino Sella, via Giovanni XXIII, via Garibaldi, via Marecchia, a tutela delle aree di pregio architettonico, turistico e commerciale della città.

La Giunta comunale ha infatti approvato la delibera con cui si autorizza l’attivazione delle procedure per l’installazione e attivazione di sistemi di controllo automatico degli accessi in centro storico da posizionare a tutela delle zone a traffico limitato e delle aree pedonali in via Santa Chiara, via Fratelli, Bandiera, via Isotta, via Castelfidardo e via Guerrazzi. “Abbiamo ritenuto opportuno – ha detto l’assessore alla Polizia municipale e alle Attività economiche Jamil Sadegholvaad – questo intervento per una miglior tutela della qualità della vita nel nostro Centro storico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un luogo - ha aggiunto - in cui l’Amministrazione comunale è da tempo fortemente impegnata con un insieme di interventi coordinati e che, proprio per salvaguardarne i risultati di grande qualità raggiunti, va tutelato in maniera più incisiva da un traffico ormai anacronistico ma altrettanto fastidioso. In sostanza con questo intervento, che accanto all’installazione dei nuovi impianti si completa con la sostituzione delle apparecchiature installate nel febbraio 2007 ormai obsolete, andiamo a chiudere alcuni vuoti attualmente esistenti che saranno adeguatamente protetti 24 ore su 24 da ingressi non autorizzati. Accanto a questo giro di vite, proprio nelle scorse settimane con la revisione delle modalità d’accesso in area pedonale e Ztl, abbiamo invece ritenuto giusto prevedere la possibilità di un accesso, seppur limitato negli orari, per quegli operatori che in centro storico operano funzionale al miglior svolgimento possibile delle proprie attività.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento