menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sospesa la stangata da 700mila euro per l'American Graffiti

La Corte d’Appello ha accolto la richiesta di bloccare il pagamento dagli ex gestori ai concessionari

Colpo di scena nella vicenda che vede i gestori dell'ex ristorante America Graffiti, realizzato al Nettuno di piazzale Kennedy a Rimini, contrapposti ai fratelli Parmeggini titolari della concessione demaniale. Il Tribunale, infatti, aveva condannato i primi a un risarcimento da 700mila euro. "L’ordinanza della Corte d’Appello di Bologna ha correttamente sospeso la sentenza di primo grado - ha commentato l'avvocato Massimiliano Angelini. - La questione, però, è tutt’altro che chiusa. Un’importante vittoria in una vicenda giudiziaria complessa che durerà ancora molti anni. L’obiettivo è ora quello di rientrare nel possesso dell’azienda prima che gli investimenti fatti dai precedenti gestori vengano definitamente compromessi". I giudici, nel motivare l'accoglimento dell'Appello, il fatto che "dall’esecuzione della sentenza potrebbe derivare un danno gravissimo alla parte appellante, società che esercita attività commerciale, tenuto conto dell’elevatissimo ammontare della somma che è stata condannata a pagare all’appellata. La quale ha già notificato atto di pignoramneto per l’importo di quasi 700mila euro. Nonché del rischio di non riuscire a recuperare le somme versate dato che la parte appellata è a sua volta debitrice di somme ingentissime nei confronti del Demanio. E che non ha proprietà immobiliari coi Parmeggiani hanno assicurato di poter pagare al Demanio in un periodo biennale". Il che lascia intendere, osservano i giudici d’Appello, che la società concessionaria non disporrà per i prossimi due anni della liquidità necessaria a eventuali restituzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento