menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sostegno allo sport, Coriano pubblica il bando: i requisiti per fare domanda

L'assessore Boschetti: "Un aiuto concreto sia per le famiglie sia per le piccole società sportive che proprio a causa del covid hanno visto a rischio le svolgimento delle loro attività"

E’ stato pubblicato sul sito del comune di Coriano il bando per la richiesta di erogazione di voucher per i ragazzi che intendono svolgere attività sportiva. Le risorse messe a disposizione sono complessivamente € 8.250,00, comprensive di una quota di cofinanziamento a carico del bilancio comunale, al fine di poter erogare fino ad un massimo di 50 voucher.

I requisiti di ammissibilità sono stati definiti dalla Regione Emilia Romagna e prevedono: La residenza nel Comune; l beneficiario dovrà avere un’età compresa tra 6 e 16 anni, ovvero 6 e 26 anni se disabile; Per le famiglie con un massimo di 3 figli un ISEE compreso tra 3.000 e 17.000; Per le famiglie con 4 o più figlie un ISEE tra 3000 e 28.000. Iscrizione del figlio ad una società sportiva dilettantistica iscritta o riconosciuta dal CONI o dal CIP. La domanda dovrà essere presentata al Comune di Coriano entro il 13 ottobre utilizzando l’apposita modulistica scaricabile dal sito all’indirizzo https://www.comune.coriano.rn.it/bandosport.

"Lo stanziamento di queste risorse, rappresenta in questo particolare momento di difficoltà economica, un aiuto concreto sia per le famiglie, sia per le piccole società sportive che proprio a causa del covid hanno visto a rischio le svolgimento delle loro attività - afferma Beatrice Boschetti, assessore alle politiche socio-educative - Lo sport è un importante momento non solo di socializzazione tra i ragazzi, ma educativo, di integrazione tra ragazzi anche disabili e finalizzato all’acquisizione di stili di vita sani".

Gianluca Fabbri, Consigliere con delega allo Sport: “La proposta che questa amministrazione vorrebbe fare è quella di coinvolgere in queste opportunità anche le palestre private che propongono attività sportive rivolte a persone adulte con particolari fragilità o ad anziani. Anche per queste categorie lo sport diventa non solo occasione di socializzazione e di uscita dall’isolamento, ma anche una opportunità di tutela della propria salute e prevenzione di rischi che una vita sedentaria può portare con l’avanzare dell’età.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento