menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sostegno allo sport, il Comune stanzia altri 28mila euro di contributi per le società

L'assessore Garattoni: "Le nostre società sportive sono un patrimonio che non va assolutamente disperso o messo ulteriormente in difficoltà viste le conseguenze della pandemia"

La Giunta comunale di Santarcangelo ha stanziato ulteriori 28mila euro a sostegno dell’attività sportiva. Oltre alla concessione di contributi a carattere straordinario alle associazioni che hanno in gestione impianti sportivi, per una somma complessiva di 16.195 euro, anche il bando per la concessione di contributi a fondo perduto a favore di società e associazioni sportive – in seguito allo stato di emergenza provocato dalla diffusione del Covid-19 – è stato incrementato per una somma pari a 12.186 euro. Poiché i 35.000 euro messi a disposizione all’inizio di dicembre per sostenere le associazioni sportive sono risultati insufficienti, l’Amministrazione comunale ha deciso di rifinanziare il bando stanziando ulteriori 12mila euro circa, portando a oltre 47.000 euro i contributi a favore delle 15 associazioni sportive che hanno avanzato domanda di contributo straordinario.
 
Sono invece cinque le società che hanno in gestione impianti sportivi comunali a cui andranno poco più di 16.000 euro di contributi, a sostegno dei costi fissi di gestione delle strutture a fronte di una forte riduzione della pratica sportiva. Sommando quest’ultimo stanziamento a un contributo di circa 9.500 euro concesso in precedenza, le società che hanno in gestione gli impianti sportivi potranno beneficiare in totale di 25.695 euro di contributi.

“Abbiamo messo in campo uno stanziamento straordinario per lo sport, che tenendo conto anche dei voucher assegnati alle famiglie supera gli 83.000 euro”, sottolinea l’assessora allo Sport Angela Garattoni. “Siamo infatti convinti che le nostre società sportive costituiscano un patrimonio di grande valore per la città, a cui fanno riferimento tantissimi santarcangiolesi e famiglie. Un patrimonio che non va assolutamente disperso o messo ulteriormente in difficoltà viste le conseguenze della pandemia, ma preservato quale veicolo per favorire sani stili di vita”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento