rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Montefiore Conca

Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

Un vero e proprio arsenale quello scoperto dai carabinieri nei casolari di campagna di due uomini residenti a Montefiore Conca

Due casolari di campagna "gonfi" di armi, alcune delle quali perfettamente funzionanti, con tutto il relativo munizionamento oltre a bombe e granate. Tutto materiale risalente alla II guerra mondiale quello scoperto dai carabinieri della Compagnai di Riccione che, all'alba di martedì, hanno arrestato un 51enne e un 57enne di Montefiore Conca sequestrando, allo stesso tempo, la loro collezione. Una lista degna di una caserma l'elenco delle armi e degli ordigni bellici dove spiccano 94 fucili mitragliatori da guerra, 29 baionette, pistole semiautomatiche e lanciarazzi, un mortaio e fucili sempre da guerra. Ancor più sorprendente il munizionamento pesante: bombe a mano tipo "ananas", proietti d'artiglieria, granate perforanti e 6 chili di polvere da sparo. 

Scoperta una "Santa Barbara" di residuati bellici perfettamente funzionanti

A finire nei guai sono stati un 51enne e un 57enne, residenti nella zona, finiti in manette con l'accusa di detenzione abusiva di armi da guerra e di munizioni. I carabinieri devono indagare se si tratta di due appassionati collezionisti o, invece, avevano le armi per altre finalità. Tra i pezzi ritrovati dai militari dell'Arma, infatti, ci sono anche degli articoli rarissimi e introvabili il cui valore è difficilmente calcolabile. Secondo i carabinieri, si tratta del più grosso ritrovamento di residuati bellici perfettamente funzionati avvenuto nella zona da anni. Gli inquirenti sono arrivati ai due dopo che, nel paese, avevano raccolto alcune voci sospette su due uomini che collezionavano armi da guerra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

RiminiToday è in caricamento