menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacca il naso alla compagna e poi aggredisce i poliziotti

La coppia ha iniziato a litigare all'interno di un hotel, nel mirino della furia dell'aggressore anche il titolare della struttura ricettiva

Ha aggredito la compagna, le ha spaccato il naso e quando sono arrivati i poliziotti si è scagliato contro il proprietario dell'albergo dove soggiornava e contro gli agenti che lo hanno bloccato e arrestato. E' quanto accaduto domenica intorno alle 21 in un hotel di via Bari a Rimini quando la Polizia è intervenuta dopo una segnalazione. L'aggressore, un cagliaritano di 43 anni, durante una lite ha ferito la compagna, una 25enne ucraina, gettandola a terra con violenza e facendole urtare il viso contro un bidone della hall, mentre lei tentava di scappare. All'arrivo degli agenti, il sardo ha afferrato un guinzaglio a catena, poggiato sopra un comodino, roteandolo verso la 25enne e davanti al volto dei poliziotti. Convinto ad appoggiare a terra il guinzaglio, gli operatori gli hanno chiesto di uscire dall'albergo ma lui se l'è presa col proprietario, difeso dai poliziotti. Quando poi sono riusciti a bloccarlo, il 43enne si è opposto con calci e pugni. Anche se già in altre occasioni l'uomo aveva avuto atteggiamenti violenti verso la donna, lei non non lo aveva mai denunciato nè era dovuta ricorrere alle cure dei sanitari. Gli accertamenti hanno portato a scoprire che a carico del 43enne risultano diverse condanne per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ricettazione, furto e rapina e varie denunce per reati contro il patrimonio e in materia di armi. Nell mattinata di lunedì l'uomo è stato processato per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento