Spacciatore di marijuana arrestato in flagranza mentre vendeva la droga

Manette per un 19enne riminese pizzicato a Santa Giustina dai carabinieri menre cedeva la "maria" a un coetaneo di Novefeltria. Quest'ultimo è stato segnalato in Prefettura come assuntore mentre, a casa del pusher, sono stati trovati 18 grammi di stupefacente

Nel pomeriggio di mercoledì, nel corso di un servizio antidroga, i carabinieri di Rimini hanno arrestato un 19enne pizzicato mentre spacciava a Santa Giustina. I militari dell'Arma hanno notato il giovane, un riminese già noto alle forze dell'ordine, mentre confabulava con un coetaneo di Novefeltria per poi allungargli un involucro sospetto poi risultato contenere una dose di marijuana. I carabinieri sono entrati in azione e hanno bloccato entrambi i ragazzi. Per l'acquirente è scattata la segnalazione alla Prefettura come consumatore mentre, per il pusher, è stata eseguita una perquisizione domiciliare che ha permesso di recuperare 18 grammi di marijuana, già confezionata e pronta per essere venduta, oltre a un bilancino di precisione. Nella mattinata di giovedì, l'arresto del 19enne è stato convalidato dal giudice che ne ha disposto la misura cautelare dell'obbligo di dimora a Rimini in attesa del processo che è stato fissato per il prossimo 8 gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento