Spacciatore recidivo, per il pusher secondo arresto in meno di una settimana

Tunisino sorpreso nuovamente dai carabinieri con dosi di eroina pronte per essere vendute ai clienti

Secondo arresto, in meno di una settimana, per un 31enne tunisino già noto alle forze dell'ordine pizzicato nuovamente a spacciare dai carabinieri di Rimini. Il nordafricano, nella notte tra martedì e mercoledì, era stato notato da una pattuglia dell'Arma nei pressi del ponte dei Mille. I militari, riconoscendolo al volo, lo hanno bloccato mentre lo straniero cercava di allontanarsi in tutta fretta dopo aver nascosto un involucro in un vaso di fiori. Fermato, l'ispezione della fioriera ha permesso di recuperare 5 dosi di eroina, per un peso complessivo di 5,6 grammi, mentre la perquisizione del 31enne ha permesso di scoprire 1370 euro in contanti ritenuti il provento dello spaccio. Dopo una note in camera di sicurezza, il tunisino è stato processato per direttissima e il giudice, dopo aver convalidato il farmo, ha disposto per lo straniero la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento