Cronaca Miramare / Viale Principe di Piemonte

Spaccio a Miramare, arrestati il pusher e il suo socio in affari

In manette un italiano e un albanese che gestivano un traffico di cocaina ed eroina lungo le strade del quartiere

Il personale della polizia di Stato, nel tardo pomeriggio di martedì, hanno arrestato due spacciatori un italiano e in albanese entrambi 21enni che gestivano un giro di droga lungo le strade di Miramare. Gli agenti sono entrati in azione verso le 17.30 quando, transitando lungo viale principe di Piemonte, hanno notato l'italiano che confabulava con una coppia per poi allungare loro degli involucri sospetti. Sospettando che fosse stata una cessione di stupefacenti, il personale della Questura ha così deciso di seguire gli acquirenti fino alla spiaggia e di bloccarli mentre stavano per assumere cocaina ed eroina. Messi alle strette, i due non hanno potuto far altro che confermare i sospetti delle divise spiegando di aver appena comprato la droga. Tornati in viale principe di Piemonte, gli agenti hanno fatto in tempo a scorgere lo stesso pusher, poi identificato per un 21enne originario di Genova e già noto alle forze dell'ordine, che si infilava in un albergo della zona per poi uscirne poco dopo e raggiungere una vettura che si era accostata vicino al marciapiede. Anche in questo caso, lo spacciatore ha allungato una busta sospetta facendo scattare le divise che hanno bloccato pusher e acquirente.

Il personale della Questura è così risalito fino all'albergo dove il 21enne alloggiava insieme a un coetaneo albanese e, nella loro stanza, sono state trovate 25 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 7 grammi, e altri 11 grammi di eroina e 2 di marijuana oltre a tutto il necessario per confezionare le dosi compresa la sostanza da taglio. Nel corso della perquisizione, durante la quale l'italiano ha opposto resistenza, sono spuntati diversi telefoni cellulari di dubbia provenienza. Al termine degli accertamenti entrambi i 21enni sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti in concorso mentre, solo per l'italiano, si sono aggiunte le imputazioni di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio a Miramare, arrestati il pusher e il suo socio in affari

RiminiToday è in caricamento