Spaccio al parco Cervi, nella rete dei carabinieri finisce un giovane pusher

Un 20enne nigeriano sorpreso a cedere due dosi di hashish a un connazionale

Non accenna a diminuire l'attenzione dei carabieri sul mercatino dello spaccio del parco Cervi, all'ombra dell'arco d'Augusto, e nella giornata di martedì è finito nella rete un altro spacciatore. Ad essere arrestato è finito un nigeriano 20enne, già noto alle forze dell'ordine, pizzicato dai militari dell'Arma mentre vendeva 2 grammi di hashish, per un valore di 5 euro, a un connazionale. Bloccato dai carabinieri, dalla perquisizione sono spuntati 435 euro ritenuti il provento di precedenti cessioni di stupefacenti. Portato in caserma, dopo una notte in camera di sicurezza il 20enne è stato processato per direttissima e condannato a 4 mesi di reclusione con sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento