Spaccio alla stazione ferroviaria, continua la lotta dei carabinieri

Arrestato l'ennesimo pusher che stava vendendo una dose di "erba" a un consumatore riminese

Continua la lotta dei carabinieri per cercare di contrastare lo spaccio nella zona della stazione ferroviaria di Rimini e, nel pomeriggio di lunedì, è finito in manette l'ennesimo pusher. Una pattuglia dell'Arma, durante i controlli, ha sorpreso un 24enne marocchino, già noto alle forze dell'ordine, che cedeva mezzo grammo di marijuana a un riminese 30enne per la somma di 10 euro. Bloccati entrambi, per l'italiano è scattata la segnalazione alla Prefettura come assuntore mentre, il nordafricano, è stato arrestato. Dopo una notte in camera di sicurezza, il 24enne è stato processato per direttissima martedì mattina. Il giudice ha convalidato il fermo e lo ha rimesso in libertà in attesa della prossima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento