menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio di droga, estorsione ed autoriciclaggio, blitz all'alba dei carabinieri

L'indagine "Bistrot" ha visto i militari dell'Arma eseguire 15 ordinanze di custodia cautelare in carcere, perquisizioni a Cattolica

Spaccio di droga, estorsione ed autoriciclaggio: sono i reati di cui sono accusate in concorso a vario titolo le 15 persone arrestate oggi dai carabinieri del Comando provinciale di Ancona. Da mercoledì mattina i militari sono al lavoro con numerose perquisizioni domiciliari per la ricerca di sostanze stupefacenti. L'operazione "Bistrot", scattata all'alba, interessa le province di Ancona, Macerata, Forlì-Cesena e Rimini, in particolare a Cattolica, e ha visto il dispiegamento di una task force di 100 uomini dell’arma territoriale, insieme ai carabinieri del nucleo cinofili e l'elicottero nel nucleo di Pescara. 

L’indagine, condotta dalla tenenza carabinieri di Falconara Marittima, è stata avviata nell’ottobre del 2019, dopo l'arresto di un cittadino di origini marocchine. E' emersa poi un'articolata rete di spacciatori nelle varie province citate, con il coinvolgimento complessivo di circa 40 persone, per oltre 400 capi di imputazione, tra italiani e uomini di origine nord africana, quasi tutti residenti in zona, dediti allo spaccio di hashish e cocaina. Nel corso delle indagini sono stati eseguiti 8 arresti in flagranza e sequestrato 6 chili e mezzo di hashish, 110 grammi di bianca e 160 grammi di marijuana oltre a 21 mila euro in contanti frutto dell'attività illecita. 

QUI GLI AGGIORNAMENTI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento