Cronaca

Spaccio di droga: nella rete dei Carabinieri finiscono due fratelli

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi

Due fratelli campani, residenti a Savignano, nella rete dei Carabinieri dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini per spaccio di droga. Su disposizione dell'autorità giudiziaria, i due sono stati perquisiti, venendo trovati con 600 grammi di marijuana. Nel loro appartamento, oltre alla droga, i Carabinieri hanno trovato materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente ed un bilancino elettronico di precisione. La droga, qualora fosse stata venduta al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 15mila euro. A seguito dell’udienza di convalida svoltasi sabato mattina, uno dei due fratelli è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari mentre per l’altro è stata applicata la custodia cautelare in carcere. I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga: nella rete dei Carabinieri finiscono due fratelli

RiminiToday è in caricamento