menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuori dalla palestra, ma non per allenarsi: 'beccato' uno spacciatore

E’ iniziato tutto venerdì nei pressi della palestra “Steven” di Rimini quando i Carabinieri in borghese hanno notato un giovane salire a bordo di una autovettura con fare molto circospetto

E’ iniziato tutto venerdì verso le ore 19.00 nei pressi della palestra “Steven” di Rimini quando alcuni Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Rimini in abiti civili, durante un servizio teso ad contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno notato un giovane salire a bordo di una autovettura con fare molto circospetto. Dopo pochi istanti il ragazzo  è sceso dall’auto e si è diretto a piedi all’interno della palestra; l’altra persona si è invece allontanata a bordo di un'auto. I militari si sono così divisi immediatamente in due squadre: la prima per mezzo di un’altra pattuglia ha bloccato l’auto in movimento.

L’immediata perquisizione veicolare ha permesso di rinvenire all’interno dello sportello 5 “palline” di cocaina che il giovane aveva appena acquistato; la seconda squadra nel frattempo ha controllato il ragazzo che invece si era allontanato a piedi trovandogli all’interno del giubbotto altre 3 dosi dello stesso stupefacente. La successiva perquisizione domiciliare ha invece permesso di rinvenire più di 1.000 euro in denaro contante, un bilancino di precisione elettronico e materiale vario per il confezionamento delle dosi.

S. P., riminese classe 1981, veniva pertanto tratto in arresto per spaccio di sostanze  stupefacenti. Stamattina al rito direttissimo è stato condannato a 8 mesi con pena sospesa. L’altro giovane, un milanese classe 1988, è stato invece deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio, atteso l’elevato numero di dosi da lui acquistate.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento