Spaccio e furti nel riccionese, notte di lavoro per i Carabinieri

Due arresti e otto denunce. E' questo il bilancio di un'intensa attività di controllo effettuata nel cuore della nottata tra sabato e domenica dai Carabinieri della Compagnia di Riccione

Due arresti e otto denunce. E' questo il bilancio di un'intensa attività di controllo effettuata nel cuore della nottata tra sabato e domenica dai Carabinieri della Compagnia di Riccione. I militari dell'Aliquota Radiomobile hanno denunciato tre prostitute romene di 22 e 24 anni, ed un napoletano di 64 anni, residente a Napoli, per inosservanza al foglio di via firmato dalla Questura di Rimini. In cinque sono finiti nei guai per guida in stato d'ebbrezza.

Un automobilista è stato invece sanzionato perchè sopreso con un tasso alcolemico superiore a 0,50 g/l ma inferiore a 0,80 g/l. In manette è invece finito un bolognese di 20 anni, residente ad Anzola dell'Emilia, perchè responsabile di detenzione illegale di stupefacenti finalizzata allo spaccio. Il giovane, controllato nella sua auto, stava per assumere un quantitativo di cocaina già posizionato sulla custodia di un cd.

A seguito dell’intervento, sono stati sequestrati anche 4,72 grammi di cocaina, già confezionati in sei dosi pronte per lo spaccio, che il predetto ha tentato inutilmente di nascondere nel sedile posteriore. Segnalati come assuntori di stupefacenti un bolognese di 18 anni, trovato in possesso di 0,78 grammi di marijuana, ed una 19enne bolognese, sorpresa con 0,3 grammi di marijuana.

Denunciato sempre nella stessa discoteca per spaccio un 36enne di Velletri che, dopo aver ricevuto 10 euro, era stato notato cedere 0,7 grammi di hashish ad uno studente 18enne di origine moldava residente nella Repubblica di San Marino. La contestuale perquisizione dello spacciatore permetteva di rinvenire e sequestrare ulteriori 4,1 grammi di hashish, nonchè 100 euro, ritenuta provento dell’illecita attività. Lo studente moldavo è stato a sua volta segnalato come assuntore. Stessa sorte per un salernitano di 36 anni, trovato con 2,9 grammi di hashish.

Denunciato in stato di libertà un 20enne albanese, con vicende penali a carico, perchè responsabile di falsità in atto pubblico, essendo stato trovato in possesso di una patente di guida albanese contraffatta. I militari della stazione di Riccione hanno invece denunciato un romeno di 27 anni, con vicende penali a carico, perchè responsabile di tentato furto aggravato e ricettazione. Durante l’ispezione dei luoghi effettuata nell’ambito di un sopralluogo per un furto perpetrato ai danni della pasticceria “La Moderna” in viale Dante, i Carabinieri hanno notato che nell’adiacente viale Parini il 27enne rumeno, dopo aver sollevato una tapparella e forzato una porta finestra, si era introdotto nell’abitazione di  una 59enne residente ad Argenta (Ferrara).

Pertanto gli uomini dell'Arma hanno fatto irruzione nell’appartamento, bloccando subito il giovane rumeno che non aveva ancora rubato nulla, sostenendo di essere entrato solo per dormire. La sua contestuale perquisizione ha permesso poi di rinvenire e sequestrare una macchina fotografica digitale Nikon Coolpix rubata poco prima all’interno della pasticceria, nonché un telefono cellulare Nokia rubato nella stessa serata all’interno dell’esercizio pubblico “Mammalena”, ubicato in piazzale Giardini. La refurtiva è stata recuperata e restituita agli aventi diritto.  

I militari della stazione di Misano Adriatico hanno denunciato in stato di libertà due riminese di 38 e 72 anni per ricettazione. Durante un servizio perlustrativo, transitando in piazza Gramsci, i Carabinieri hanno trovato una bicicletta mountain-bike marca Pininfarina visibilmente riverniciata, provento di furto in danno di un 35enne nato a Rimini e residente a Misano Adriatico. Gli immediati approfondimenti investigativi hanno consentito di individuare ed identificare i due indagati che, ammettendo le proprie responsabilità, hanno dichiarato di aver precedentemente collocato la mountain-bike in quel luogo per tentare di venderla. La bicicletta è stata infine recuperata e restituita all’avente diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento