Prostituta e 'schiava' dell'eroina arrestata per spaccio

Importante risultato nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti conseguito dai Carabinieri della Compagnia di Rimini nella serata di martedì

Importante risultato nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti conseguito dai Carabinieri della Compagnia di Rimini nella serata di martedì. Intorno alle 21, durante un predisposto servizio di controllo del territorio, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, supportato da Ice, cane antidroga del nucleo cinofili di Bologna e da militari di rinforzo della Scuola Allievi Carabinieri di Torino, hanno arrestato una lituana di 30 anni.

La donna, residente a Lanciano, è una prostituta già nota alle forze dell'ordine. Controllata nei pressi della stazione, è stata trovata con ben 130 grammi di eroina.  La straniera ha riferito che non riesce a mettere da parte quanto necessario per cambiare la sua vita a causa della schiavitù della droga.

Dopo una notte in camera di sicurezza è stata condotta davanti al giudice monocratico di Rimini che ha convalidato l’arresto e, in attesa dell’esame qualitativo dello stupefacente, il giudice (la Dssa Ferraro) ha disposto la sua custodia cautelare in carcere: per cui la lituana ora è nel carcere minorile di Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento