Lotta allo spaccio e all'immigrazione clandestina, 3 denunce

Lotta allo spaccio e contrasto all'immigrazione clandestina. I Carabinieri, coadiuvati dal personale dell'Esercito, hanno pattugliato mercoledì sera Borgo Marina

Lotta allo spaccio e contrasto all'immigrazione clandestina. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini, coadiuvati dal personale dell'Esercito, sono stati impegnati mercoledì sera in un servizio di pattugliamento a Borgo Marina. Il bilancio è di tre denunce e 25 persone identificate (20 straniere). Un tunisino di 30 anni, in Italia senza fissa dimora, è finito nei guai poiché inottemperante ad un decreto di espulsione firmato il 25 luglio dal Prefetto di Rimini.

Dovranno invece rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti uno studente bolognese di 19 anni e un cameriere leccese di 24. Il primo è stato sorpreso mentre passava di mano 0,7 grammi di marijuana ad una bolognese di 18 anni, segnalata come assuntrice al Prefetto felsineo; mentre il secondo è stato “beccato” mentre spacciava 0,85 grammi di “maria” ad un 19enne originario della provincia di Bologna, anche quest'ultimo segnalato come assuntore. Nel corso dell'operazione è stato trovato anche un motorino rubato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento