Spaccio nei parchi di Rimini: 4 arresti e 1 denuncia a piede libero

I controlli dei carabinieri nelle aree verdi della città hanno fatto cadere i pusher nella rete

I carabinieri di Rimini, nell'ambito dei controlli del territorio per la sicurezza urbana disposti dal Prefetto, hanno passato al setaccio le aree verdi della città. In particolare oltre 20 militari dell'Arma, compresi i Forestali, sono entrati in azione. Nel dettaglio, durante i controlli al parco "Cervi", a finire nella rete sono stati un 24enne di Santarcangelo e una 20enne forlivese trovati in possesso di 40 grammi di marijuana suddivisi in altrettanti dosi che sono valsi ai due le manette. In stato di arresto anche un 24enne tunisino che, identificato nello stesso parco, è risultato essere gravato da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere sempre per reati inerenti allo spaccio di droga. I militari dell'Arma, inoltre, hanno arrestato in flagranza un 46enne riminese, già noto alle forze dell'ordine, mentre stava mettendo a segno un furto negli spogliatoi-uffici della associazione calcistica dilettantistica di Via Cappelli. Denunciato a piede libero, invece, un albanese 22enne che, controllato nel parco Cervi, è stato trovato in possesso di 16 grammi di marijuana. Nel corso dei controlli, altre 3 persone sono state segnalate come assuntori di sostanze stupefacenti alla Prefettura in quanto trovate in possesso di modiche quantità di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento