rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Spaccio nell'anfiteatro romano, arrestato con oltre un etto di hashish

Il pusher è finito nel mirino di un'operazione del Nucleo Sicurezza Urbana della Municipale di Rimini che ha operato col supporto dei cani anti-droga

Si è conclusa mercoledì pomeriggio un’operazione del Nucleo Sicurezza Urbana che, con le unità cinofile in dotazione alla Polizia Locale di Rimini, da diverse settimane sta presidiando costantemente tutta la zona della stazione ferroviarie e via Roma, mettendo in campo diverse attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare mercoledì pomeriggio, gli agenti in abiti civili dopo alcuni pedinamenti, hanno fermato un 23enne tunisino già noto alle forze dell'ordine, che si muoveva con fare sospetto nella zona vicina all’Anfiteatro Romano.

Dalla perquisizione personale, avvenuta in parte sul posto e in parte nel Comando dei Polizia Locale,  è emerso che l’uomo nascondeva tra gli indumenti che indossava, circa 120 grammi di sostanze stupefacente del tipo hashish, suddivisa in un panetto intero e diverse dosi già confezionate e pronte per la vendita. Successivamente al sequestro penale, che ha compreso anche alcune banconote per un valore di 70 euro, ritenute provento dello spaccio - e altro materiale per il confezionamento delle dosi -  l’uomo di origini straniere è stato tratto in arresto, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, in attesa del processo avvenuto per direttissima ieri mattina. Udienza nella quale il giudice ha confermato l’arresto, condannandolo ad un anno ed otto mesi con pena sospesa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio nell'anfiteatro romano, arrestato con oltre un etto di hashish

RiminiToday è in caricamento