Spaccio, stalking, sballo: Capodanno di fuoco per i Carabinieri

Capodanno di molto lavoro per i Carabinieri di Rimini, Riccione, Cattolica e Novafeltria. Nell'ambito delle attività predisposte dal Comando Provinciale per garantire la sicurezza e la tranquillità

Capodanno di molto lavoro per i Carabinieri di Rimini, Riccione, Cattolica e Novafeltria. Nell’ambito delle attività predisposte dal Comando Provinciale per garantire la sicurezza e la tranquillità alle persone presenti sulla riviera riminese in occasione dei festeggiamenti per l’inizio dell’anno nuovo i militari hanno attuato un articolato dispositivo finalizzato al contrasto della criminalità diffusa e della guida in stato di ebbrezza conseguente all’abuso di sostanze alcoliche, nonchè al controllo delle principali arterie stradali, delle discoteche e dei principali luoghi di ritrovo dei giovani.

Inoltre sono stati ulteriormente incrementati gli operatori addetti al numero unico di emergenza “112”, al fine di fornire tempestivo ausilio alle numerosissime richieste pervenute dai cittadini.


Ancora droga nei pressi del Cocoricò, due napoletani in manette.
A Riccione, i militari dell’Aliquota Operativa della locale Compagnia Carabinieri hanno arrestato i seguenti giovani entrambi residenti a San Gennaro Vesuviano (NA): D.I., nato a Nola (NA) nel 1989, celibe, nullafacente e A.A., nato a San Gennaro Vesuviano (NA), di 23 anni perchè responsabili, in concorso tra loro, di detenzione illegale di stupefacenti.

Alle ore 02:00 circa, all’interno del parcheggio della discoteca “Cocoricò”, i Carabinieri sottoponevano a controllo una Smart a bordo della quale si trovavano i due giovani campani. La conseguente perquisizione personale dei predetti consentiva di rinvenire e sequestrare 19,5 grammi di MDMA e 2,5 grammi di marijuana, contenuti in due involucri occultati nelle mutandine di D.I., nonchè 34,2 grammi di MDMA, già suddivisi in 22 dosi occultate negli indumenti intimi di A.A.. La successiva perquisizione della camera d’albergo occupata dai suddetti permetteva infine di rinvenire e sequestrare ulteriori 4,9 grammi di marijuana e 3,3 grammi di cocaina


Riccione, 47enne arrestato per furto aggravato.
I militari dell’Aliquota Radiomobile di Riccione hanno arrestato R.A., nato a Rimini nel 1964 e residente a San Clemente (RN), coniugato, nullafacente, con vicende penali a carico, perchè responsabile di furto aggravato. Alle ore 06.00 circa, a seguito di segnalazione telefonica pervenuta al numero unico di emergenza “112” dall’istituto di vigilanza Civis, i Carabinieri intervenivano tempestivamente presso la “Piadineria Da Sara”, ubicata in San Clemente, via Marconi, ove sorprendevano in flagranza di reato l’uomo mentre, all’interno dell’esercizio commerciale, aveva già prelevato il registratore cassa e numerose derrate alimentari prelevate dal magazzino. La refurtiva, del valore di 1000,00 euro circa, veniva recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Stalking, libanese arrestato a Riccione
I militari della Stazione Carabinieri di Morciano di Romagna hanno arrestato M.A.M., nato in Libano nel 1966, residente a Rimini, attualmente domiciliato a Riccione, separato, con vicende penali a carico, in ottemperanza ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 30.12.2011 dall’Ufficio del G.I.P. presso il Tribunale di Rimini, perchè responsabile di stalking nei confronti di una 33enne rumena residente a Rimini e del 29enne riminese convivente della donna, residente a Saludecio.

I Carabinieri accertavano che il 45enne libanese, dopo l’interruzione di una relazione sentimentale con la 33enne rumena, la quale aveva successivamente iniziato a convivere con il 29enne riminese, aveva posto in essere ripetuti atti intimidatori e persecutori, consistenti in continue molestie, minacce ed aggressioni in danno della donna e del convivente;

Saludecio, rumeno di 24 anni fugge dalla comunità: arrestato
 I militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato F.M., nato in Romania nel 1987, già domiciliato presso la Comunità Casa Madre della Riconciliazione agli arresti domiciliari, in ottemperanza ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale Rimini a seguito di evasione. I Carabinieri, dopo aver accertato che nella mattinata del 24 diocembre il predetto si era allontanato senza permesso dalla Comunità, lo avevano rintracciato alle ore 07:00 del 25 dicembre, in Rimini, presso la locale stazione ferroviaria, riconducendolo quindi presso la citata struttura;

Cattolica, minorenni denunciati per ricettazione
I militari della locale Tenenza Carabinieri hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna due studenti (un 16enne ed un 17enne), residenti a Cattolica e Gradara, perchè responsabili di ricettazione. I Carabinieri sottoponevano a controllo un Ape Piaggio a bordo del quale identificavano i due studenti. Le successive verifiche permettevano di appurare che il veicolo risultava essere oggetto furto poiché asportato nella serata del 27 dicembre in danno di I.D.C., nata a Rimini nel 71 e residente a Cattolica, cui l’Ape veniva restituita;

Guida in stato di ebbrezza, denunciato 21enne belga
A Cattolica i militari della locale Tenenza Carabinieri hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini L.C., nato in Belgio nel 1990 e residente a Sassofeltrio (PU), perchè responsabile di guida in stato di ebbrezza per abuso di sostanze alcoliche. A seguito di segnalazione telefonica pervenuta al numero unico di emergenza “112”, i Carabinieri accertavano che il predetto, alla guida di una Audi TT cabriolet, aveva impattato contro una casetta in legno posta in quella via Bovio, in zona pedonale. L’interessato, sottoposto a prova etilometrica, risultava positivo con un tasso alcolemico di 1,40 gr/l e pertanto i militari procedevano all’immediato ritiro della patente di guida.

Riccione, si avvicina alla ex nonostante il divieto: fermato
A Riccione, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno notificato a M.C., nato a Monte Colombo (RN) nel 1952 e residente a Riccione, un’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale del divieto di avvicinamento all’abitazione ed ai luoghi di lavoro della vittima e dei suoi familiari, emessa dall’Ufficio del G.I.P. presso il Tribunale di Rimini, che concordava con le risultanze investigative prospettate dai militari. I Carabinieri accertavano che l’interessato, già sentimentalmente legato ad una 41enne di Morciano di Romagna, dopo l’interruzione della relazione avvenuta nel 2007, poneva in essere ripetuti atti intimidatori e persecutori nei confronti della donna, consistenti in continue molestie e minacce, procurandole un grave stato ansioso tale da modificarne le abitudini di vita;

Raffica di controlli sulle strade a Riccione
Durante i posti di controllo lungo le principali strade di comunicazione, i reparti della Compagnia Carabinieri di Riccione hanno: elevato sanzioni amministrative per guida in stato di ebbrezza alcolica nei confronti di 3 (tre) persone, sorprese alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,50 ma inferiore a 0,80 gr\l; deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini 4 (quattro) persone tutte responsabili di guida in stato di ebbrezza per abuso di sostanze alcoliche, in quanto sorprese alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,80 gr/l;  deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini 3 (tre) persone tutte responsabili di guida in stato di ebbrezza per abuso di sostanze alcoliche, in quanto sorprese alla guida con un tasso alcolemico superiore a 1,50 gr/l; ritirato 11 patenti per guida in stato di ebbrezza alcolica; contestato altre 6 contravvenzioni e sequestrato un veicolo per mancata copertura assicurativa (art. 193 CdS).

Bottiglia ‘volante’ al Pashà, ferita una ragazza
Alle ore 02:50 circa, a seguito di richiesta telefonica pervenuta al numero unico di emergenza “112”, i militari dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri intervenivano presso la discoteca “Pasha” ove identificavano tre giovani che poco prima avevano lanciato una bottiglia di spumante che aveva accidentalmente colpito alla testa una ragazza, la quale aveva riportato una ferita giudicata guaribile con prognosi di giorni 15.

Detenzione di stupefacenti, arrestato 16enne
A Rimini, i militari dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri hanno arrestato uno studente 16enne residente a Santarcangelo di Romagna, perchè responsabile di detenzione illegale di stupefacenti. Durante un controllo in via Tonti, i Carabinieri sottoponevano a controllo il predetto, rinvenendo e sequestrando 12,45 grammi di hashish, occultati in una tasca del giubbotto. Nel medesimo contesto, i militari segnalavano alla Prefettura di Rimini quale assuntore un altro studente 16enne di origine tunisina residente a Santarcangelo di Romagna, trovato in possesso di 0,48 grammi di hashish. L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato alla Casa di Prima Accoglienza di Bologna;

Viserba, giubbotti falsi: denunciato un senegalese
A Viserba, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica S.B., nato in Senegal nel 1971 e residente a Rimini, con vicende penali a carico, perchè responsabile di introduzione e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione. I Carabinieri, dopo aver sottoposto a controllo l’uomo nei pressi del centro commerciale “I Malatesta”, rinvenivano e sequestravano 4 giubbotti con marchi falsi, dei quali l’interessato non sapeva giustificare la provenienza. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire e sequestrare ulteriori 7 capi di abbigliamento, anch’essi con marchi contraffatti;

Controlli sulle strade a Rimini, raffica di sanzioni
Durante i posti di controllo lungo le principali strade di comunicazione, i reparti della Compagnia Carabinieri di Rimini hanno: segnalato alla Prefettura di Rimini quali assuntori di sostanze stupefacenti due 38enni residenti a Santarcangelo di Romagna che, sottoposti a controllo a Poggio Berni, sono stati trovati in possesso di 2,25 grammi di cocaina, confezionati in tre involucri di cellophane; deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini 3 (tre) persone tutte responsabili di guida in stato di ebbrezza per abuso di sostanze alcoliche, in quanto sorprese alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,80 gr/l;  deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini 1 (una) 30enne originaria di Rovereto (TN), perchè responsabile di guida in stato di ebbrezza per abuso di sostanze alcoliche, in quanto sorpresa alla guida con un tasso alcolemico di 2,12 gr/l; ritirato 4 patenti per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Colpito da un sasso mentre guida, i Carabinieri indagano
Alle ore 21:30, in Novafeltria, C.A., nato a Mercato Saraceno (FC) nel 1944 e residente a Serravalle (RSM), denunciava alla locale Stazione Carabinieri che alle ore 02:00 precedenti, mentre percorreva la strada provinciale “Marecchiese” a bordo della propria autovettura, giunto altezza della località Secchiano, in piazza Cappelli, ove erano in corso i festeggiamenti di inizio fine anno, veniva colpito da un sasso di modeste dimensioni, scagliato da ignoti, che danneggiava il cofano anteriore. Il danno dichiarato, pari a circa 500,00 euro, non è coperto da assicurazione. I Carabinieri di Novafeltria hanno avviato le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento