Spaccio sul lungomare, doppio arresto di pusher da parte dei carabinieri

Notati dai carabinieri mentre si aggiravano con fare sospetto nella zona del portocanale, i militari dell'Arma li hanno sorpresi durante lo scambio della droga

Nella serata di domenica, durante una serie di controlli del territorio, i carabinieri di Rimini hanno arrestato due pusher che stavano spacciando sul lungomare Tintori nei pressi del portocanale. I militari dell'Arma, notando due stranieri che con fare sospetto si allontanavano verso un chiosco, hanno deciso di fermarli. Mentre li avvicinavano, hanno assistito allo scambio di un involucro e, vistisi scoperti, i due hanno cercato di fuggire opponendo resistenza ai carabinieri che cercavano di bloccarli. Ammanettati e portati in caserma, è risultato trattarsi di due tunisini, un 32enne e un 44enne entrambi già noti alle forze dell'ordine. Dalla perquisizione, nelle tasche del più anziano è stato trovato un involucro con 2,3 grammi di eroina appena acquistato dal più giovane. Dichiarati in arresto, nella mattinata di lunedì sono stati processati per direttissima e condannati a 5 mesi con la sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento