Agguato davanti al Pepe Nero, spari in mezzo al lungomare e 2 feriti

Sparatoria in pieno giorno a pochi passi dai bagnanti che affollano la spiaggia in questo periodo. Intorno alle 17,30 di lunedì tre colpi di pistola sono stati esplosi da una vettura in transito contro un passante

Pomeriggio di sangue a Riccione, in piazzale Azzarita, dove nel corso di una rissa tra due gruppi di ragazzi italiani è spuntata una pistola che ha sparato un colpo all'indirizzo di un calabrese 24enne ferendolo seriamente. Tutto è avvenuto verso le 17.30 e, da una prima sommaria ricostruzione, pare che due gruppi si sia affrontati tra il Bagno 110 e 111. Per motivi ancora al vaglio degli inquirenti, da una parte pare ci fossero tre ragazzi e, dall'altra, altri 4 o 5. Durante la furibonda rissa è spuntata l'arma che ha ferito il 24enne all'addome.

Pare che gli amici del calabrese, vista la situazione, abbiano caricato il ferito su una Polo blu fuggendo e, dopo essere arrivati al pronto soccorso del Ceccarini, lo abbiano abbandonato davanti al nosocomio per poi scappare nuovamente in direzione monte. In piazzale Azzarita, invece, è rimasto a terra un campano che presentava ferite da calci e pugni alla testa. Il ragazzo è stato soccorso dal personale del 118 e portato in ospedale.  Ci sarebbe anche un terzo ferito, sempre campano, con lesioni di lieve entità. Nessuno dei tre, comunque, sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo della sparatoria sono intervenuti in forze polizia di Stato e carabinieri. Sono i militari dell'Arma a seguire le indagini su quanto accaduto e non è da escludere che le prossime ore siano decisive per capire cosa sia accaduto e per assicurare tutti i componenti della rissa alla giustizia.

Già in serata le forze dell'ordine hanno individuato 4 sospetti, che sono stati portati in caserma per approfondimenti. Si cerca ora il secondo gruppo di facinorosi che fronteggiva quello preso dai carabinieri. Le ipotesi più probabili è che il regolamento di conti sia dovuto a questioni di spartizione del territorio nello spaccio di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento