Spari all'alba contro un'abitazione, giallo sui motivi della sparatoria

L'origine dei colpi d'arma da fuoco sarebbe l'appartamento dei vicini, sul posto sono intervenuti i carabinieri per gli accertamenti di rito

Un fitto mistero quello che vede gli inquirenti dell'Arma indagare sui colpi di pistola, esplosi all'alba di sabato, contro un'abitazione di San Martino dei Mulini, frazione di Santarcangelo. Le esplosioni, almeno due, sono avvenute verso le 6.20 e hanno raggiunto l'appartamento di una famiglia che vive al secondo piano della palazzina di via Silvestro Lega. Il proiettile è andato a conficcarsi nell'anta della dispensa dopo aver perforato il portone di casa. Un secondo foro è stato individuato nell’abitazione, situata al secondo piano: in particolare sulla serranda della cucina. Il colpo, in quel caso, ha frantumato dapprima, dall’interno, i doppi vetri della finestra. Gli inquirenti hanno individuato l'origine dei proiettili che, secondo quanto emerso, dovrebbero provenire dall'abitazione del vicino, un cittadino albanese, che però da almeno un paio di giorni ha lasciato la sua casa per le vacanze pasquali. Nei giorni scorsi lo straniero era in compagnia di un connazionale che, però, non è stato trovato dai militari dell'Arma. Toccherà ai carabinieri fare luce su quanto accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento